Tra scultura e ceramica: le residenze d’artista di Evandro Gabrieli e Matteo Naggi

  • Dove
    Quazar Coworking e Cefal
    Indirizzo non disponibile
    Faenza
  • Quando
    Dal 01/09/2018 al 01/09/2018
    15.30 e 16.30
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Due mostre per conoscere le opere e il percorso artistico svolto dal ceramista Evandro Gabrieli e dallo scultore Matto Naggi in residenza d’artista – per tutto il mese di agosto - presso il Faenza Art Ceramic Center (FACC). Saranno infatti inaugurate durante Argillà Italia le esposizioni dei due artisti selezionati e ospitati presso la struttura del FACC (via Pana 34/1) dove hanno potuto confrontarsi con la tradizione ceramica faentina e usufruire degli spazi e delle strumentazioni dell’associazione per dare vita a nuovi progetti artistici legati alla sperimentazione ceramica. 

Il risultato della loro esperienza sarà presentato alla cittadinanza nel corso di Argillà. La mostra di Evandro Gabrieli “Lost Highway” sarà inaugurata sabato 1° settembre alle 15.30 al Quazar Coworking (via G.M. Emiliani, 2). Nella stessa giornata, alle 16.30, negli spazi del Cefal (via Severoli, 12) si inaugurerà l’esposizione “Devotion Buildings” di Matteo Naggi.

Evandro Gabrieli vive e lavora a Roma. Si forma presso la scuola di Arti Ornamentali di Roma con specializzazione in “scultura ceramica”. Il progetto per la residenza artistica 2018 intitolato “Lost highway” nasce del desiderio di confrontarsi ed esplorare alcune tematiche come resilienza e conflitto, adattamento ed evoluzione.

Matteo Naggi si è diplomato in scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera e specializzato nella ceramica all’Istituto Cova di Milano, all’Istituto G. Ballardini di Faenza e a Sargadelos in Spagna. Come scultore ha avuto esperienze in fonderia alla Sancisi di Faenza, ha collaborato con gli scultori Sandro Lorenzini di Savona, Giovanni Ruggiero di Faenza e Alberto De Braud a Milano. 
Il suo progetto di residenza, dal titolo “Devotion Buildings”, è ispirato all’architettura asiatica moderna e alla personale riflessione sul fare scultura nel contemporaneo. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Inaugurazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento