Tra sogni e desideri con la fiaba "Valentina vuole"

Proseguono, lunedì 27 luglio alle ore 21.15, gli appuntamenti con la rassegna Teatro Ragazzi nella Molinella a Faenza. Lo spettacolo che va in scena è Valentina vuole. Piccola narrazione per attrici e pupazzi, una favola che esplora come i più piccoli vivono le regole che vengono loro impartite e il loro senso di libertà. La pièce è una produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri realizzata dalla compagnia Progetto g.g. di Consuelo Ghiretti e Francesca Grisenti. 

Valentina vuole - spettacolo vincitore del Premio Eyes Wide Open 2019 per la “migliore drammaturgia” - nasce da un progetto di ricerca teatrale che ha voluto indagare il tema delle regole e della libertà. Il progetto ha portato alla realizzazione di laboratori teatrali rivolti ai bambini dai 3 agli 8 anni, che hanno permesso di guardare al mondo delle regole e al delicato rapporto tra grandi e piccoli attorno al senso di libertà. Si tratta dunque di una favola originale, nata su ciò che i bambini hanno raccontato a proposito della libertà.

Questa è la storia semplice di una bambina. Che è anche una principessa. Lei ha tutto. Vive in un posto sicuro, dove non manca niente. Ma è sempre arrabbiata e urla, urla sempre, perché tutto vuole, sempre di più. Valentina Vuole. Forse le manca qualcosa. Ma cosa non sa. E i grandi? Sembrano non capire. A volte la cosa più importante è anche la più difficile da vedere e da trovare. E per farlo Valentina dovrà cercare nel mondo, perché è lì che bisogna andare per diventare grandi.

Valentina vuole è favola di desideri e sogni. Vizi, capricci e regole. E del coraggio che i piccoli e i loro grandi devono avere per poter crescere. Una storia di gabbie che non servono a niente, di frulli di vento e di libertà. Lo spettacolo è realizzato anche con pupazzi costruiti da esperti artisti e artigiani che si sono occupati anche della scena che riproduce l’interno di una casa che “forse è una gabbia o forse una voliera così grande che ci si può abitare dentro”. Valentina vuole è la prima creazione della giovanissima compagnia Progetto g.g., nata da un’idea di Consuelo Ghiretti e Francesca Grisenti che da oltre dieci anni si occupano di teatro rivolto all’infanzia realizzando, oltre agli spettacoli, anche progetti di formazione teatrale sia in Italia che all’estero.

Biglietti: 4 euro (bambini e adulti; gratuito per bambini 0-3 anni). Si consiglia l’acquisto online sul sito www.vivaticket.it. Eventuali ultimi posti disponibili saranno venduti in loco nella sera di spettacolo a partire dalle ore 20,45. La biglietteria aprirà alle ore 20,15.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • In vetrina la storia delle macchine da scrivere: una splendida collezione ravennate

    • Gratis
    • dal 16 al 27 aprile 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Dall’antica Ficocle al boom turistico: tre tappe per conoscere la storia di Cervia

    • Gratis
    • dal 12 al 26 aprile 2021
    • online
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento