menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un "viaggio a Tokyo" per il Ravenna Nightmare: cinque dirette per il Japan Film Festival

Fino a 30 film giapponesi in streaming gratuiti, tra lungometraggi e cortometraggi, oltre a cinque imortnati approfondimenti "ravennati"

Il Ravenna Nightmare Film Fest, Ascig (Associazione culturale per gli scambi fra Italia e Giappone) e l'Istituto Giapponese di Cultura in Roma, sono ancora una volta insieme per partecipare a un nuovo grande progetto: il Japan Film Festival Plus. Il Japan Film Festival (JFF) e? un festival innovativo realizzato dalla Japan Foundation di Tokyo per promuovere il cinema giapponese nel mondo. “Japanese Film Anytime, Anywhere!” questo lo slogan dell’evento, nato per presentare le piu? recenti uscite cinematografiche giapponesi a un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo. Fra il 2019 e il 2020 infatti il JFF e? stato proposto in 56 citta? di 12 diversi paesi, registrando oltre 170.000 spettatori.

“Viviamo da oltre un anno una condizione che credevamo potesse esistere solo nella finzione cinematografica, - afferma il professor Marco del Bene, fondatore e presidente di ASCIG - e ora la finzione cinematografica sembra essere il solo modo per aiutarci a evadere da questa condizione. È con questo spirito che, come Ottobre Giapponese abbiamo con grande piacere voluto rinnovare la collaborazione con RNFF e Istituto Giapponese di Cultura in Roma, organizzando cinque dirette zoom in occasione del JFF Plus, un festival sul cinema del Sol Levante che conta ben trenta film tra lungometraggi, corti e documentari, resi disponibili online dalla Japan Foundation. Sarà l’occasione per parlare, dialogando con il pubblico italiano, dei molteplici volti della cinematografia del Giappone, partendo da un autore cui siamo profondamente legati come Nakata Hideo, per arrivare ai corti di Yashiro Takeshi, erede della grande tradizione del cinema di animazione a passo uno e dei maestri Okamoto Tadanari e Kawamoto Kihachiro. In questo percorso parleremo anche del cinema comico e grottesco di Yaguchi Shinobu e Ohku Akiko, della vena nostalgica di Okita Shuichi e Nishikori Yoshinari e del dramma famigliare con Shiraishi Kazuya e il maestro assoluto Ozu Yasujiro.”
 
Quest'anno, The Japan Foundation infatti ha promosso il JFF Plus: Online Festival per una condivisione in streaming dell'evento in 20 paesi nel mondo, tra cui l'Italia. Il Festival si svolgerà dal 26 febbraio al 7 marzo 2021 online sulla piattaforma https://watch.jff.jpf.go.jp/ . Un programma davvero eccezionale! Fino a 30 film giapponesi in streaming gratuiti: lunghi e corti, live action, animazione, stop motion, documentari, classici imperdibili, video interviste, contenuti speciali e tante informazioni sul cinema giapponese a cura di The Japan Foundation. 

"Se dovessi fissare una data, un momento, ma soprattutto un regista a cui ricondurre il desiderio di indagare il lato oscuro del cinema, - afferma il direttore artistico del Ravenna Nightmare Franco Calandrini - penso che inizierei da Hideo Nakata. Erano gli anni in cui si stava iniziando a pensare quale tipo di festival avesse senso fare in Italia, e quando e nel 2002 Gore Verbinski raggiunse la fama internazionale con la sua trasposizione americana - The Ring - dando l’abbrivio ad una nuova ondata di film horror incentrati più sul soprannaturale che sull’orrore, la scelta, la nostra scelta era fatta. Quindi, in qualche modo, romanticamente parlando, Ravenna Nightmare Film Fest deve molto a questo autore ed è quindi per noi molto importante iniziare questa neonata collaborazione partendo da un regista così tanto legato alla nostra storia".

Gli appuntamenti

Cinque saranno le dirette streaming organizzate dal Ravenna Nightmare, in collaborazione con ASCIG e Istituto Giapponese di Cultura.  Le dirette saranno gratuite e accessibili fino a esaurimento posti; sarà possibile prenotarsi via eventbrite.

Sabato 27 febbraio alle 18.00, Mariangela Sansone, programmer del RNFF e critica cinematografica, insieme a Marco Del Bene, presidente e fondatore di ASCIG, commenteranno Stolen Identity di Nakata Hideo. 

Lunedì 1 marzo, alle 18:00, Marco Del Bene ed Enrica Maria Mainenti, socia dell'associazione ASCIG, parleranno di “Comico e grottesco in Giappone" commentando Dance With Me di Yaguchi Shinobu e Tremble All You Want di ?hku Akiko.

Mercoledì 3 marzo, alle 18:00 poi, Marco Del Bene parlerà de “La famiglia in Giappone”, commentando One Night di Shiraishi Kazuya e Il sapore del riso al tè verde di Ozu Yasujir?.

Venerdì 5 marzo, alle 18:00, Stefano Romagnoli, ricercatore alla Sapienza di Roma, e Marco Del Bene parleranno di "Romantico Showa” commentando Project Dreams–How to Build Mazinger Z's Hangar di Hanabusa Tsutomu; A Story of Yonosuke di Okita Shuichi e Railways di Nishikori Yoshinari.

Infine, Domenica 7 marzo dalle 18:00 alle 19:00, Marco Del Bene, Mariangela Sansone e Maria Elena Tisi, ricercatrice presso l'Università di Bologna, commenteranno la sezione cortometraggi del festival.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento