Una festa Tiki in spiaggia, fra danze e stelle

Per la notte delle stelle il Singita di Marina di Ravenna si trasforma in una spiaggia dispersa delle Hawaii colorandosi della cultura TIKI. Dalle 19 alle 3 di venerdì 10 agosto si alternano musica, cultura e danze Tiki, oltre all'osservazione della volta stellata.

Nel corso della storia la cultura Tiki ha assunto dei caratteri molto diversi e discostanti dall’originalità della primitiva e spirituale accezione. 
La parola Tiki è oggi un contenitore di concetti e di argomenti che investono un’intera cultura che ha effettivamente creato un modo di vivere che dall’America ha coinvolto tutto il mondo. Appunto per questo parliamo di Cultura Tiki.
Tiki significa miscelazione, ma anche musica, cucina, spettacolo e danza. Arti figurative che sono grafiche, dipinti, sculture, incisioni, cinema.

La cultura Tiki nasce come strumento di evasione dai cupi momenti che l’America attraversava a causa delle guerre mondiali.
Il poter credere nella spensieratezza di vivere in un sogno esotico e tropicale era l’unico distacco dalla realtà del tempo, e questo è ciò che i Don the Beachcomber riescono a rendere tangibile.
 I Tiki bar sono la “forbidden island” in cui gli Americani affogano con le ingenti quantità di rum gli irraggiungibili sogni tropicali.

Oltre al tema del Tiki, il 10 agosto è la Notte delle Stelle e per l’occasione come ogni anno il Singita propone i telescopi dell’Osservatorio Astronomico di Ravenna e l’Astrologia di Gianluca Ruggeri.

Djset ALEX G  e live performance Mana Tahiti danze del Pacifico.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Disco&Feste, potrebbe interessarti

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento