menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una giornata per Dante: cittadini in strada per celebrare il Poeta

Ravenna scende in piazza per l’Annuale della morte di Dante Alighieri. L’Azione corale guidata da Martinelli e Montanari scorta le autorità in attesa della Cerimonia dell'Olio

La città entra nel vivo delle celebrazioni dantesche. Domenica 9 settembre è il giorno dell’omaggio al Sommo Poeta in occasione dell’anniversario della morte.

La cerimonia dell’Annuale della morte di Dante prenderà avvio domenica 9 settembre alle 9 dal municipio alla presenza del sindaco Michele de Pascale con l'assessora alla Cultura Elsa Signorino e le autorità fiorentine, l’Azione corale progettata in collaborazione con Ravenna Teatro e il Teatro delle Albe sulla scorta del progetto Cantiere Dante commissionato da Ravenna Festival, che tanto successo di pubblico e critica ha ottenuto. Per la prima volta saranno i cori dei cittadini e le incursioni artistiche di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari a condurre le autorità lungo i luoghi celebrativi: la biblioteca Classense e la zona dantesca. Saranno presenti, insieme a quelli dei cittadini, i cori dell'Istituto Verdi (diretto da Antonio Greco accompagnato dal maestro Berardi) e i due del Ludus Vocalis (quello classico diretto da Stefano Sintoni e quello delle voci bianche diretto da Elisabetta Agostini).

La riflessione su ciò che viveva Dante a Ravenna al termine di una straordinaria avventura umana e artistica verrà indagata da Luca Azzetta, docente di Filologia della Letteratura Italiana all’Università di Firenze, nella Lectio Magistralis Dante alle soglie dell’Eterno (alle 10 nella sala Dantesca della biblioteca Classense, che potrà essere seguita attraverso collegamento audio e video anche dalla sala Muratori). Il tema è molto coinvolgente; si tratterà infatti di una ricognizione di quei passi dell’opera dantesca che ci restituiscono cosa pensava Dante di sé, della sua vita, dell’ultimo suo soggiorno ravennate.

Le celebrazioni poi continuano con la Santa Messa delle 11.30 nella Basilica di San Francesco presieduta dall’arcivescovo di Ravenna – Cervia monsignor Lorenzo Ghizzoni. Conclude la celebrazione l’omaggio reso da Firenze all’Esule: la Cerimonia dell’Olio alla Tomba di Dante.

Parteciperà al corteo una delegazione di cittadini di Matera e, al termine della mattinata, verrà siglato un accordo tra la città di Ravenna, la Fondazione Matera-Basilicata 2019 e la città di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 per una collaborazione culturale di lungo periodo.

La comunità materana sarà infatti invitata nei prossimi mesi a partecipare, all’interno del programma di Capitale Europea della Cultura 2019, alla creazione di "Purgatorio Chiamata Pubblica" per la "Divina Commedia" di Dante Alighieri con ideazione, direzione artistica e regia di Marco Martinelli e Ermanna Montanari, coprodotto da Ravenna Festival-Teatro Alighieri e Fondazione Matera-Basilicata 2019 in collaborazione con Teatro delle Albe/Ravenna Teatro, che debutterà a Matera e Ravenna tra maggio e luglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento