menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Verlicchi apre le porte alla cultura: tutto pronto per l'inaugurazione del Dart

"Dart è una sfida che proietta Lavezzola oltre i confini comunali e restituisce Villa Verlicchi alla comunità" sottolinea il sindaco di Conselice Paola Pula

Avrebbe dovuto aprire i battenti in pompa magna, con una grande inaugurazione ricca di eventi, nello scorso marzo. Ma il Covid ha cambiato i piani anche per l’inaugurazione di Villa Verlicchi a Lavezzola, lo storico edificio recentemente restaurato dall’Amministrazione, che ne farà un centro permanente per l’arte e la cultura: il Dart, Domus delle Arti, delle Relazioni e del Turismo.

Adesso, a lockdown finito, la Villa è pronta per essere finalmente aperta al pubblico: anche se le limitazioni restano, si parte con un evento che per il primo sabato (il 27 giugno) è già tutto esaurito, e che dunque verrà replicato anche il sabato successivo, 4 luglio. Perché l’obiettivo è davvero quello che tutti possano partecipare.

“Dart è una sfida che proietta Lavezzola oltre i confini comunali – sottolinea il sindaco di Conselice Paola Pula -. DART restituisce Villa Verlicchi a un’altra funzione di servizio pubblico: è un edificio identitario, un pezzo di rigenerazione urbana che risponde alla necessità di animare la comunità locale e di offrire opportunità culturali e aggregative per la crescita sociale del territorio”.

“Nel progetto di questa Amministrazione, Villa Verlicchi nasce come un nuovo luogo di aggregazione e di cultura – le fa eco l’assessore alla Cultura, Raffaella Gasparri -. Gli spazi dedicato all’arte contemporanea in tutte le sue forme e alle contaminazioni culturali innovative, ospiteranno mostre d’arte, workshops rivolti a varie fasce d’utenza, laboratori d’arte, attività di videoarte, laboratori, performance teatrali, eventi musicali… Vorremmo ampliare sempre più il pubblico interessato e il numero degli artisti disposti a collaborare, non limitandoci alla sfera locale ma ampliando sempre più i confini”.

Il programma delle due giornate prevede diverse iniziative: il post-it di arte contemporanea “Altrove è qui” a cura del CRAC-Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea; “La farfalla senza ali” di Renato Gadda, scritta per AIDO; la mostra fotografica di Claudia Merighi “Mani”; l’apertura del Museo del Libro d’Artista C.A.B.A.

Per permettere la fruizione degli spazi nel rispetto delle regole di sicurezza, sono necessarie le prenotazioni per gruppi di dieci persone al massimo; i turni di visita previsti per sabato 27 sono alle 9, alle 10.30, alle 12, alle 14.30, alle 16 e alle 17,30; per l’apertura straordinaria di sabato 4 luglio, i turni sono pomeridiani (ore 15, 16 e 17).
Per informazioni e prenotazioni: 0545 986930 – 986921 – 986957 o dart@comune.conselice.ra.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento