Il giovane violoncellista Casadei atteso all'Alighieri

La Filarmonica Marchigiana, una fra le tredici istituzioni orchestrali riconosciute dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, venerdì 22 aprile 2016 prenderà posto sul palcoscenico del Teatro Alighieri, per il penultimo appuntamento della stagione “Ravenna Musica” curata dall’Associazione Angelo Mariani. 

La compagine, molto attiva nella sua regione dove prende parte ai principali cartelloni sinfonici e lirici, tra cui lo Sferisterio Opera Festival di Macerata, è stata diretta da bacchette prestigiose come Donato Renzetti, Bruno Campanella, Michele Mariotti, fino all’attuale direttore Hubert Soudant.

A Ravenna sarà guidata da David Crescenzi, brillante direttore che dopo gli inizi come assistente di Alessio Vlad e allievo di Gustav Khun, ha avviato una intensa attività dirigendo sia il repertorio sinfonico che quello lirico. 

La prima parte del programma prevede due composizioni per violoncello e orchestra, lo struggente Notturno op.19 n.4 di Petr Il’ic Cajkovskij la cui trascrizione dall’originale per pianoforte fu approntata dall’autore nel 1888, e l’esuberante Concerto in la minore op. 33 di Camille Saint-Saens, risalente al 1872 e che costituisce una delle pochissime composizione scritte nell’800 per tale organico strumentale.   

La parte di solista sarà affidata ad un giovane talento del panorama internazionale, il violoncellista riminese Alberto Casadei. 

Dopo il diploma presso il Conservatorio di Pesaro, Casadei ha studiato con celebri violoncellisti come Natalia Gutman, Gary Hoffman, Franco Maggio Ormenzosky, Rocco Filippini e ha conseguito presso la Royal Academy of Music di Londra sia il Master of Arts che l’Advance Diploma. Vincitore di numerosi Concorsi Internazionali, nel 2015 si è aggiudicato il London Grand Prize Virtuoso.Nella seconda parte della serata, che si realizza col contributo di Rosetti Marino, l’orchestra renderà omaggio a Ludwig van Beethoven, proponendo la Sinfonia n.1. Eseguita la prima volta nel 1800 a Vienna al termine di una gestazione di circa un anno, la composizione, pur connotata di novità e ricchezza di idee, fu scritta secondo l’estetica settecentesca e, per la forma, lo stile melodico, la sobrietà armonica e la strumentazione, si distingue completamente dalle successive sinfonie del maestro di Bonn. 

Sipario ore 20.30

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Ravenna Live Music Party: una maratona concertistica dedicata a Franco Vassura

    • 3 ottobre 2020
    • Teatro Alighieri
  • I live della Festa di San Michele: Squadra Omega, Caterina Barbieri e Lorem

    • dal 25 al 28 settembre 2020
    • convento di San Francesco
  • L'autunno di Ravenna Jazz parte dalla voce di Sarah McKenzie

    • 2 ottobre 2020
    • Teatro Socjale di Piangipane

I più visti

  • A Cervia appuntamento con il 40esimo "Festival dell'Aquilone": un mese di iniziative

    • Gratis
    • dal 3 settembre al 4 ottobre 2020
    • spiaggia libera di Cervia
  • Mei 2020: i live di Piero Pelù, Tosca, Ernia, Omar Pedrini e l'omaggio a Titta

    • Gratis
    • dal 2 al 4 ottobre 2020
    • sedi varie - vedi programma
  • Ravenna Live Music Party: una maratona concertistica dedicata a Franco Vassura

    • 3 ottobre 2020
    • Teatro Alighieri
  • A Bagnacavallo l'edizione 2020 della "Festa di San Michele"

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 25 al 29 settembre 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RavennaToday è in caricamento