Vittorio Bonetti canta ironia e positività di un disco "Made in Romagna"

Esce il 1° dicembre il disco di Vittorio Bonetti "Made in Romagna" per Crotalo New Lm e Materiali Musicali.

Il decimo disco del cantautore soprannominato “il Paolo Conte della Romagna” è una fotografia della Romagna in musica, tra tradizione e innovazione. Un mix di brani che vede anche il reading musicale dello scrittore Cristiano Cavina e la partecipazione dell’attrice Maria Pia Timo nel brano La Gumbarera, mentre Marilena Benini ha curato la grafica e le illustrazioni e il grande Sergio Staino ha regalato alcuni disegni della copertina e degli interni del nuovo disco.

Made in Romagna vuole essere un omaggio di Vittorio Bonetti alla sua terra, dopo una vita passata a cantare e suonare in giro per l’Italia. Racconta l'artista: "attraverso brani storici riarrangiati e alcune mie composizioni ho cercato di cogliere l'ironia e la positività romagnola".

E con il disco parte anche il tour di presentazione. Prima tappa sabato 1 dicembre al Circolo Arci di Sant'Alberto, dove si può cenare dalle 19.30 con menù rigorosamente romagnolo.

Le successive tappe porteranno Bonetti a Roma (10 e 11 dicembre), prima di tornare in Romagna il 14 dicembre a Mezzano, il 22 dicembre al Socjale di Piangipane e il 31 dicembre all'Ecomuseo delle erbe palustri di Villanova di Bagnacavallo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Un viaggio musicale in onore di Dante con Raffaello Bellavista e Serena Gentilini

    • 15 aprile 2021
    • online

I più visti

  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Risplendono le “Gemmae lucis”: le opere in mosaico di Marco De Luca

    • Gratis
    • dal 5 al 25 aprile 2021
    • Galleria Pallavicini 22
  • Si celebra il centenario di Giulio Ruffini con la mostra "L’epica popolare e l’inganno della modernità"

    • Gratis
    • dal 18 febbraio al 2 maggio 2021
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento