WeekEnd

Un weekend di passeggiate e bellezze nascoste: cosa è aperto e cosa si può fare

Si combatte il panico uscendo di caso per scoprire chiese e attrazioni mai notate prima. In più tanti parchi e mete naturalistiche in cui rilassarsi

Ormai non si parla d'altro, serve un weekend per prendersi una pausa dal virus che ha diffuso la paura in tutto il Paese. Ravenna e la sua provincia, per fortuna, hanno molto da offrire, nonostante i tanti eventi annulluati nell'ultima settimana di febbraio. La prima cosa da fare è uscire di casa e scoprire la bellezza che ogni giorno ci circonda senza che noi ce ne accorgiamo.

I luoghi della cultura aperti

E' vero, molti monumenti e musei sono chiusi, ma Ravenna è in grado di offrire tante alternative di estremo interesse. A cominciare dalla Biblioteca Classense che è aperta (come tutte le biblioteche del territorio ravennate) e che offre un pregevole incontro fra antico e moderno, oltre alla mostra "Un paesaggio che attraversa la storia" presente all'interno dei suoi spazi. Se non ci siete mai stati, fore vale la pena anche ammirare le opere futuristiche del Salone dei Mosaici (via XI febbraio).

Tra le chiese, sono aperte la Basilica di San Francesco (in piazza San Francesco), la chiesa di Santa Maria in Porto (in via di Roma) e Santa Maria del Suffragio (in piazza del Popolo), luoghi monumentali spesso sottovalutati.

Una passeggiata fra arte e architettura

Uscire di casa non è vietato, anzi, potrete scoprire che anche facendo una passeggiata (o un giro in bici) si riesce a entrare in contatto con le meraviglie dell'arte e dell'architettura. A Ravenna si può apprezzare la storia e l'imponenza del Mausoleo di Teodorico e ammirare le architetture esterne di palazzi e monumenti antichi. Nella zona Darsena, invece potreste perdervi a caccia delle opere di street art disseminate nel quartiere.

Tra le altre città da visitare c'è Cervia con la sua piazza e la passeggiata su canale e lungomare, ma anche Milano Marittima con le sue ville liberty tutte da scoprire. Più volte selezionata tra i borghi più belli d'Italia poi c'è Brisighella, il cui fascino non sbiadisce mai, ma anche Faenza, la città della ceramica, Lugo con il suo Pavaglione e tante altre mete che forse non avete mai avuto il coraggio di scoprire.

Le proposte per il weekend a Cesena
Le proposte per il weekend a Forlì
Le proposte per il weekend a Rimini

I mosaici contemporanei

Per chi vuole vedere i mosaici dal vivo a Ravenna ci sono mirabili opere contemporanee, come la Fontana Ardea Purpurea (piazza della Resistenza), purtroppo molto sottovalutata, il museo all'aria aperta del Parco della Pace (fra via Marzabotto e via Marconi), l'obelisco La Gerusalemme Celeste (giardini Speyer) e il monumento a Pier Paolo D'Attorre (via Cavour, a fianco di Porta Adriana).

Parchi pubblici e vita all'aria aperta

Se la paura del contagio è maggiore nei luoghi chiusi e potenzialmente affollati, troverete maggior relax all'aria aperta. Perciò approfittate dei giardini e parchi pubblici che mette a disposizione la provincia ravennate. A Ravenna potete scegliere, per esempio, di passeggiare nell'area verde della Rocca Brancaleone, nel Parco di Teodorico o ai Giardini Pubblici. Ma ci sono anche il Parco naturale di Cervia e il parco Bucci a Faenza.

Per chi vuole spingersi oltre, non mancano altri interessanti itinerari naturalistici. Dalla Piallassa Baiona a Punte Alberete, dalla Foce del Bevano alle Saline di Cervia. Per chi invece vuole spingersi su in montagna, vale la pena di affrontare le salite e le discese del Parco regionale della Vena del gesso romagnola.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un weekend di passeggiate e bellezze nascoste: cosa è aperto e cosa si può fare

RavennaToday è in caricamento