Weekend misterioso: Ravenna Nightmare, intrighi danteschi, mostre e catapulte

Per Halloween la Ravenna del Sommo Poeta si riscopre con itinerari fra arte e misteri, i film del Nightmare, i live all'ora di pranzo, i tour virtuali e i mostri d'argilla

Non tutto è perduto per il weekend ravennate. Anche se ristoranti, pub e teatri sono chiusi la sera, spettacoli, incontri e divertimenti trovano nuove vie per esprimersi. Ci sono concerti all'ora di pranzo, proposte virtuali, rassegna cinematografiche direttamente a casa, una vera catapulta medievale e poi visite guidate fra le bellezze cittadine. Insomma vediamo quel che ci riserva il weekend di Halloween.

Tante visite tra arte, Dante e catapulte

Il fine settimana ci porta ancora una volta alla scoperta delle meraviglie segrete del nostro territorio. Sabato e domenica si fa il pieno di visite guidate a Ravenna con una serie di itinerari a tema dantesco che conducono i partecipanti a scoprire storie, misteri e arte del centro storico ravennate sulle orme del Sommo Poeta. Da venerdì a domenica inoltre si va alla scoperta del centro storico di Ravenna fra intrighi e fantasmi con le visite di Halloween. Venerdì lo scultore e ceramista Guido Mariani accompagna invece il pubblico fra le opere del maestro Alfonso Leoni esposte al Mic di Faenza. Altra sorpresa del weekend è la catapulta medievale a grandezza naturale che vi aspetta per farsi ammirare nel fossato della rocca di Riolo Terme questa domenica.

I film di Ravenna Nightmare dal divano di casa

I cinema son chiusi, ma non per questo si spegne la voglia di farsi sorprendere da un bel film. Si accende sabato sera con uno speciale Halloween la nuova edizione del Ravenna Nightmare Film Festival che quest'anno propone al pubblico un vasto menù di incontri e proiezioni sul web per portare il lato oscuro del cinema direttamente a casa degli appassionati. Tra gli appuntamenti del sabato: le opere "dantesche" di Boris Acosta e l'intervista con i Manetti Bros.

Pranzo al ristornate fra musica e opere d'arte

Se i locali sono chiusi di sera, lo spettacolo si sposta all'ora di pranzo. Sono due le proposte del weekend che abbinano cibo e intrattenimento a mezzodì: domenica si può pranzare accompagnati dal rock'n roll dei MattDamon all'Abbey Road di Cervia, mentre un connubio di cibo, vino e opere d'arte vi attende, sempre domenica, al ristorante Alexander di Ravenna.

Cosa fare nel weekend a Cesena
Cosa fare nel weekend a Forlì
Cosa fare nel weekend a Rimini

Libri, laboratori e pedalate virtuali

Non si fermano nemmeno presentazioni e incontri culturali. Venerdì si tiene online la presentazione del manuale di Permacultura a misura di bambino di Valentina Cifarelli. Sabato invece parte con un laboratorio per plasmare con l'argilla i mostri della mitologia il nuovo calendario di eventi del Museo Classis-Ravenna. La Fiab ferma le sue biciclettate in compagnia, ma la voglia di esplorare il terriotorio continua online con una pedalata virtuale sull'argine del Fiume Montone, la federazione ravennate propone il percorso già in programma con tanto di tappe e informazioni sull'itinerario. Inoltre ricordatevi che tutti i giorni, per celebrare il settecentenario dantesco presso la tomba di Dante si tiene la lettura perpetua della Divina Commedia.

Vi mostro le mostre

Ci sono sempre tante mostre in attesa per voi. Le novità del weekend sono il Premio nazionale Arte fra Ravenna e Faenza che apre le porte al pubblico venerdì e sabato alla Chiesa di Santa Maria dell'Angelo a Faenza, inoltre sono appena arrivati i Luoghi dell'esistenza di Alfonso e Nicola Vaccari alla Galleria La Molinella di Faenza, uniformi e oggetti dell'Arma dei Carabinieri trovano casa nelle vetrine dell'ex negozio Bubani di Ravenna, mentre nel weekend si aggiungono A spasso in cucina ai Magazzini del Sale di Cervia, Tutto è uno di Stefano Maretti alla Sala La Cassa di Russi e la personale Evidenza dei Segni di Parmarè alla Galleria Pallavicini22 di Ravenna. Attenzione però alle scadenze: si avvicina al termine Con mano pubblica, scritture, sigilli e storia dei notai ravennati all'Archivio di Stato di Ravenna.
Oltre a questo si possono continuare a visitare: gli scatti di Paolo Roversi nella mostra Studio Luce al Mar di Ravenna, Alfonso Leoni, genio ribelle al Mic di Faenza, Non giudicare all'ex convento San Francesco di Bagnacavallo, Vizio di Forma al Museo San Rocco di Fusignano, la mostra Tesori Ritrovati al Museo Classis-Ravenna, Equinozio d'autunno, omaggio a Dante di Nicola Verlato alla Biblioteca Classense di Ravenna, Insieme al mondo, piangere, ridere, vivere di Fabrizio Dusi al Museo delle Cappuccine di Bagnacavallo, Il pittore e l'eroe con i dipinti di Anacleto Margotti al Museo Baracca di Lugo, le Magnifiche presenze di Cinzia Baccarini alla Bottega Matteotti di Bagnacavallo, paesaggi e ritratti del Circolo fotografico ravennate alla sala espositiva di via Berlinguer a Ravenna e la Salina tra panorami d'acqua e cielo al Museo del Sale di Cervia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento