Gli Zu festeggiano i dieci anni di “Carboniferous”

Sabato 30 marzo, ore 21.30, gli ZU tornano al Bronson di Madonna dell'albero in formazione originale per festeggiare i dieci anni dell'album “Carboniferous”.

Per oltre quindici anni, gli ZU hanno scardinato tutte le etichette affibbiate a vari generi musicali e hanno dato alla luce oltre quindici uscite discografiche edite da etichette come Ipecac, Atavistic e Headz (Giappone).

Il loro amalgama matematico è costituito da metal, no-wave, noise ed elettronica e ha portato l’acclamato John Zorn a descrivere il loro sound come “una musica potente ed espressiva che cancella completamente ciò che la maggior parte delle band fa oggigiorno”.
In corsa per il titolo di “la band più dura del mondo”, ZU ha tenuto più di 2000 spettacoli in Europa, Stati Uniti, Canada, Asia, Russia, Messico e persino in Africa, in tournée con artisti del calibro di Mike Patton e Mats Gustafsson, condividendo il palco con Faith No More, Fantomas, The Melvins, Lightning Bolt, Sonic Youth, The Ex, Stephen O Malley, Damo Suzuki (Can), Mats Gustafsson.

A cinque anni dall'ultimo album su Ipecac, l'acclamato “Carboniferous”, e dopo una pausa di tre anni, gli ZU tornano sulla scena nel 2014 con l'uscita di un nuovo EP, “Goodnight Civilization” (Trost Records) con Gabe Serbian di The Locust alla batteria, e successivamente con un album con Eugene Robinson degli Oxbow alla voce, "The Left Hand Path", anche su Trost, e poi il full-length "Cortar Todo" su Ipecac.

Nell'estate 2015 gli Zu ha annunciano di aver trovato il nuovo batterista in Tomas Järmyr, svedese residente in Norvegia.
Ma nel 2018 il batterista fondatore della band, Jacopo Battaglia, si unisce nuovamente al team per alcuni show con la line up originale.

Ingresso: 12 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Un viaggio musicale in onore di Dante con Raffaello Bellavista e Serena Gentilini

    • 15 aprile 2021
    • online

I più visti

  • Dall’antica Ficocle al boom turistico: tre tappe per conoscere la storia di Cervia

    • Gratis
    • dal 12 al 26 aprile 2021
    • online
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Risplendono le “Gemmae lucis”: le opere in mosaico di Marco De Luca

    • Gratis
    • dal 17 al 25 aprile 2021
    • Galleria Pallavicini 22
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento