Calendario scolastico 2019/2020: quando inizia, quando finisce e i ponti

Quando inizia la scuola in Emilia Romagna? Quanto si sta a casa per Natale e quali sono i possibili ponti del nuovo anno scolastico

E' già settembre e la riapertura delle scuole è ormai prossima. Il calendario scolastico varia da Regione a Regione a seconda delle esigenze dei territori e delle decisioni del Consiglio regionale. Quindi come all'inizio di ogni anno scolastico ci sono delle scuole che aprono i cancelli in anticipo rispetto al solito, mentre altre hanno deciso di posticipare la data di rientro dalle vacanze estive di studenti e personale scolastico.

Quando inizia la scuola?

I primi a tornare sui banchi di scuola sono gli alunni dell'Alto Adige dove la prima campanella dell'anno suona il 5 settembre, segue poi il Piemonte dove le scuole aprono le porte il 9 settembre. 

Sono più fortunati invece gli scolari dell'Emilia Romagna che si godono un'altra settimana di vacanza estiva e rientrano a scuola per il nuovo anno il 16 settembre, così come in Abruzzo, Calabria, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna e Toscana. Vincitori nella gara all'estate più lunga gli studenti della Puglia per i quali la prima lezione è fissata il 18 settembre

Quando sono chiuse le scuole: Natale, Pasqua e i possibili ponti

Il calendario scolastico 2019-2020 oltre alle festività nazionali, come Natale, Pasqua, prevede alcuni ponti che differiscono però a seconda delle regioni. Vediamo nel dettaglio cosa accade in Emilia Romagna.

Le vacanze di Natale per gli studenti romagnoli si svolgono dal 23 dicembre al 6 gennaio, mentre la Pasqua li tiene a casa dal 9 aprile al 14 aprile.

Ci sono poi tutte le altre festività che consentono di programmare i cosiddetti ponti. Vediamo un po' come cade il calendario 2019-2020.

Offre la possibilità di allungare il fine settimana la festa di Tutti i Santi (1 novembre) che capita di venerdì, si perde invece l'occasione con l'Immacolata Concezione (8 dicembre) che casca di domenica.

Ci sono poi le fetività primaverili con la Festa della Liberazione (25 aprile) che arriva di sabato, la  Festa del Lavoro (1 maggio) è di venerdì, e infine capita martedì la Festa della Repubblica (2 giugno).

Dulcis in fundo, si arriva all'ultimo giorno di scuola: che per gli emiliano-romagnoli è fissato mercoledì 6 giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il percorso per diventare fisioterapista

  • Allarme dal mondo del lavoro: servono ingegneri, medici, architetti e scienziati

  • Tempi e procedure per le iscrizioni alla scuola dell’infanzia

Torna su
RavennaToday è in caricamento