rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
life Faenza / Via Gaetano Ballardini

Faenza, nuovi alberi per alcuni viali: gli aceri americani attaccati dai funghi

Gli aceri americani sono da anni attaccati da funghi decompositori del legno (come ad esempio ganoderma spp, agrocibe spp, armillaria mellea e polipori), mentre i pini neri d’Austria sono stati colpiti dal fungo saeropsis sapinea

Nuovi alberi in alcuni viali di Faenza. Il servizio Ambiente Giardini del Comune ha avviato in questi giorni un intervento che prevede la sostituzione di alberi di specie non autoctone, che negli anni hanno presentato una senescenza anticipata con conseguente pericolo di cedimento e quindi rischi per le persone e le cose, con altri di specie più idonee al nostro clima. Questi alberi sono gli aceri americani (acer negundo) e i pini neri d’Austria (pinus nigra), che hanno la caratteristica di crescere molto velocemente, ma di avere una “vecchiaia” altrettanto precoce dovuta alle condizioni pedoclimatiche non adatte a queste specie.

Gli aceri americani sono da anni attaccati da funghi decompositori del legno (come ad esempio ganoderma spp, agrocibe spp, armillaria mellea e polipori), mentre i pini neri d’Austria sono stati colpiti dal fungo saeropsis sapinea. I viali che saranno interessati dai lavori di riqualificazione e sostituzione di alberi non autoctoni con altre specie, sono via Ballardini, parte di via Mezzarisa, via Silvio Pellico, via Gallignani, via Marabini e via Montanari, quest’ultima a Granarolo Faentino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza, nuovi alberi per alcuni viali: gli aceri americani attaccati dai funghi

RavennaToday è in caricamento