rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
life Cervia

Cervia, porta a porta al quartiere Malva Nord: "primi dati molto lusinghieri"

Nella zona Malva Nord di Cervia compresa tra via Martiri Fantini, linea ferroviaria, via di Vittorio e Statale 16 Adriatica, a partire dal 26 maggio scorso, è stato introdotto un nuovo sistema di raccolta differenziata

Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Cervia e del Gruppo Hera per aumentare le quantità di rifiuti raccolti in modo differenziato. Nella zona Malva Nord di Cervia compresa tra via Martiri Fantini, linea ferroviaria, via di Vittorio e Statale 16 Adriatica, a partire dal 26 maggio scorso, è stato introdotto un nuovo sistema di raccolta differenziata dedicato a utenze domestiche e attività commerciali che ha visto l’introduzione della raccolta domiciliare per la frazione organica e i rifiuti indifferenziati mentre sono stati mantenuti i cassonetti stradali  per carta, plastica, vetro/lattine e scarti da giardinaggio.

Il nuovo servizio ha coinvolto oltre 1.300 utenze: 1.265 domestiche e 65 non domestiche e prevede il ritiro della frazione organica 2 volte la settimana (mercoledì e sabato) mentre per l’indifferenziato 1 volta a settimana (lunedì). Le prime verifiche a fine luglio 2014, dopo due mesi dall’introduzione del nuovo servizio, hanno dato risultati molto lusinghieri; a fronte di una produzione complessiva di 150.920 chili la raccolta differenziata ha raggiunto il 78%, percentuale significativa superiore agli obiettivi previsti dal piano regionale dei rifiuti.

Sull’andamento delle prime fasi del progetto è stato informato anche il Consiglio di Zona della Malva Nord che durante specifico incontro ha espresso apprezzamento sui risultati conseguiti. Nel corso dell’incontro è stato inoltre posto all’attenzione il problema dell’abbandono dei rifiuti in alcune aree del territorio in particolare vicino ai cassonetti, comportamento assolutamente da evitare se non si vuole incorrere nelle sanzioni previste dalla norma.

"Siamo soddisfatti di questo primo periodo di sperimentazione che ha portato un importante incremento della percentuale di raccolta differenziata in particolare in questi primi mesi estivi di più difficile realizzazione - ha affermato l'assessore all'Ambiente, Natalino Giambi -. Ringrazio per questo tutti  i cittadini residenti per la collaborazione offerta e l’impegno profuso nel progetto. Occorre sottolineare che agli aspetti positivi si sono accompagnate in questa prima fase alcune zone d’ombra vale a dire  la presenza di sacchetti di rifiuti lasciati abbandonati al di fuori dei cassonetti stradali destinati alla raccolta differenziata".

"Tale fenomeno è stato riscontrato in particolare nelle vie  Malva Nord (di fronte “Bar Notturno”), Palazzone (nei pressi del Parco Guareschi)  e Maccanetto - ha aggiunto -. Si tratta di atteggiamenti deprecabili, assolutamente da evitare per non vanificare gli sforzi e l’importante contributo reso dalla stragrande maggioranza dei cittadini pertanto si sollecita chi non ha ancora contribuito ad aderire al progetto attraverso un regolare conferimento dei rifiuti prodotti secondo le modalità stabilite. L’impegno dell’Amministrazione è volto a contrastare i comportamenti scorretti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia, porta a porta al quartiere Malva Nord: "primi dati molto lusinghieri"

RavennaToday è in caricamento