mobilità Lugo

Percorso ciclopedonale lungo il Senio: arriva una troupe della Rai

L'attenzione dell'emittente è scaturita in seguito al convegno che si è svolto sabato 21 gennaio nel Salone Estense della Rocca, durante il quale gli Amici del fiume Senio hanno presentato il proprio progetto davanti a un folto pubblico

Una troupe di Rai 3 Emilia Romagna ha visitato domenica Lugo e Cotignola per realizzare un servizio dedicato al progetto per un percorso ciclopedonale lungo il Senio, proposto dall’associazione “Amici del fiume Senio”. La troupe ha prima visitato la mostra fotografica allestita nella Sala Baracca della Rocca di Lugo, intitolata “Il percorso del Senio tra memoria e natura: un fiume di ricordi” (domenica era l’ultimo giorno disponibile per visitarla), dopodiché si è spostata a Cotignola, dove è stata accolta da un gruppo di volontari dell’associazione “Primola Cotignola”, che realizza ogni anno “L’Arena delle balle di paglia”, e “Nel Senio della memoria”, proprio lungo il Senio.

Nel corso della visita, i giornalisti della Rai hanno intervistato Domenico Sportelli, presidente dell’associazione “Amici del fiume Senio”, e Mario Baldini, presidente di “Primola Cotignola”. “Siamo felici dell’attenzione che sta fermentando attorno alla nostra idea - ha commentato Domenico Sportelli -, ovvero quella di dare corso a un confronto e lanciare la proposta della valorizzazione del fiume Senio come elemento attrattivo per il turismo lento, salutistico e di approfondimento. La proposta è di fare rete con il fiume Lamone e di prospettare una unica infrastruttura che, sfruttando la sommità degli argini dei due fiumi e gli stradelli vicini, colleghi i due principali parchi della provincia di Ravenna: la Vena del gesso e il Delta del Po. Prenderebbe così corpo un percorso ciclopedonale ad anello di circa 150 chilometri, percorribile a piedi in 6-7 giorni e con la bicicletta in 2-3 giorni”.

“Il Senio è la nostra casa, la nostra associazione è nata qui nel 2001 e la prima iniziativa che abbiamo organizzato è stata una lunga passeggiata, da Cotignola fino a Palazzuolo - ha commentato Mario Baldini -. Fu un’esperienza meravigliosa, che ci permise di incontrare tante persone in tutti i paesi che abbiamo attraversato nei giorni di cammino. Oggi il Senio continua a essere il nostro punto di riferimento. Dal 2004 ogni anno il 25 aprile organizziamo la camminata della liberazione, Nel Senio della memoria, alla quale nelle ultime edizioni hanno sempre partecipato circa un migliaio di persone, mentre dal 2009 organizziamo l’Arena delle balle di paglia, altro evento radicato sul Senio. L’idea di un progetto che renda percorribile l’argine del fiume nella sua interezza non può che entusiasmarci: un fiume di biciclette e di land art”.

L’attenzione dell’emittente è scaturita in seguito al convegno che si è svolto sabato 21 gennaio nel Salone Estense della Rocca, durante il quale gli Amici del fiume Senio hanno presentato il proprio progetto davanti a un folto pubblico. Per l’occasione erano presenti anche i consiglieri regionali Mirco Bagnari e Manuela Rontini, il sindaco di Alfonsine Mauro Venturi, il sindaco di Castel Bolognese Daniele Meluzzi e l’assessore Fabrizio Lolli del Comune di Lugo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percorso ciclopedonale lungo il Senio: arriva una troupe della Rai

RavennaToday è in caricamento