rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
mobilità Cervia

Cervia, si studia il piano viabilità e mobilità: si punta a togliere tutti i semafori

"Rivedere la viabilità e la mobilità è ormai inevitabile - dichiarano il sindaco Luca Coffari e l'assessore Natalino Giambi - per ridurre code e caos nelle zone a maggior vocazione turistica e privilegiare bici e pedoni"

Si è tenuto giovedì il primo incontro di condivisione con la città del nuovo piano di miglioramento della viabilità cittadina, partendo dalle urgenze principali che sono il centro storico di Cervia e la mancanza di parcheggi a Milano Marittima, mentre il piano complessivo della mobilità di tutta la città sarà contenuto nel nuovo Psc. "Rivedere la viabilità e la mobilità è ormai inevitabile - dichiarano il sindaco Luca Coffari e l’assessore Natalino Giambi - per ridurre code e caos nelle zone a maggior vocazione turistica e privilegiare bici e pedoni. Abbiamo quindi presentato una bozza che ovviamente è aperta a suggerimenti e modifiche da parte dei cittadini".

LE CRITICITA' DI CERVIA - In particolare per il centro storico di Cervia la criticità maggiore da risolvere è nella Circonvallazione lato mare, infatti tanti flussi di traffico si concentrano in quella via: auto che devono parcheggiare nella via o nel parcheggio Piazza Costa, mezzi che devono attraversare la città verso Milano Marittima e veicoli che devono uscire verso l'Adriatica, flussi pedonali crescenti sia a Porta mare che nel corso Mazzini verso i Magazzini del sale. Per risolvere queste problematiche la bozza in discussione prevede l'eliminazione di tutti i semafori, creando viabilità circolari; un indirizzo specifico dei vari traffici verso il parcheggio, Milano Marittima, uscita dalla città, per fare ciò si creerà un doppio senso nella circonvallazione lato carabinieri.

BICI E AUTOBUS - Verranno inoltre installati nuovi cartelli di guida ai parcheggi con display che indicano i posti realmente disponibili. Più tutela quindi a bici (con nuovi percorsi ciclabili leggeri) e pedoni alleggerendo dal traffico veicolare le aree più turistiche del centro e del Borgomarina. E' previsto un occhio di riguardo anche ai mezzi pubblici, con corsie preferenziali ed un nuovo terminal bus e pullman turistici in una porzione di Piazzale della Resistenza.Si interverrà anche sul viale Oriani, creando un percorso ciclo-pedonale a fianco del canale che possa unire Cervia e Milano Marittima mettendo in sicurezza i tanti pedoni e ciclisti.

continua nella pagina successiva ====> LE CRITICITA' DI MI.MA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia, si studia il piano viabilità e mobilità: si punta a togliere tutti i semafori

RavennaToday è in caricamento