Assistenza domiciliare: cos'è, a chi è rivolta e come ottenerla

L'Ausl di Ravenna mette a disposizione dei propri cittadini un servizio di assistenza domiciliare come aiuto alle persone con limitazioni di autosufficienza o come servizio di continuità delle cure alle persone affette da alcune patologie

L' Ausl di Ravenna mette a disposizione dei propri cittadini un servizio di assistenza domiciliare che ha lo scopo di permettere alle persone con limitazioni di autosufficienza di rimanere al proprio domicilio, nell'ambito familiare e sociale di appartenenza nonchè di offrire la continuità di cura alle persone affette da alcune patologie (per esempio malati oncologici) o da particolari disabilità.

Si tratta di un servizio presente in tutta la provincia e si basa sull'integrazione delle figure professionali sanitarie e sociali (medici di famiglia, infermieri, medici specialisti, fisioterapisti, assistenti sociali, assistenti di base e con l'ausilio di volontari).

Assegno di cura per gli anziani

Cosa garantisce l'assistenza domiciliare?

Il servizio fornisce, in particolare, assistenza medica specialistica, infermieristica, fornitura di ausili e presidi sanitari. Garantisce, inoltre, assistenza per la cura e l'igiene della persona, per la cura dell'alloggio e la gestione dei bisogni quotidiani, per l'integrazione sociale, per le attività di segretariato sociale, con l'obiettivo del mantenimento e del ripristino delle capacità funzionali e della vita di relazione.

E' prevista la possibilità di ottenere l'assegno di cura destinato alle famiglie che assistono a casa l'anziano non autosufficiente o la persona con disabilità. L'erogazione di questo assegno è legata al reddito familiare.

A chi è rivolta

E’ rivolta prevalentemente ad ammalati con patologie oncologiche ad uno stadio molto grave, ad ammalati con patologie croniche, a bambini con malattie croniche, a persone con gravi disabilità. L’assistenza a domicilio è collegata in rete con gli altri servizi sanitari sia ospedalieri che territoriali per garantire la continuità delle cure.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come ottenerla

L'attivazione del servizio è richiesta o dall’assistente sociale o dal medico di famiglia/pediatra di fiducia. Con la richiesta medica (in caso di cure sanitarie) ci si può rivolgere alle sedi dell'Azienda Usl di residenza: A Ravenna al centro Assistenza infermieristica domiciliare in Via Fiume Montone Abbandonato 134, ma anche al centro di Assistenza infermieristica domiciliare di San Pietro in Vincoli in via Pistocchi 41.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento