Separazione e divorzio, cosa si deve fare quando il matrimonio è al capolinea

Quali sono i passi da compiere per procedere con l'atto di separazione o divorzio dal proprio partner

Può capitare che l'unione fra due coniugi non funzioni più e rendendosi conto che il rapporto è ormai alla fine si decide di procedere con la separazione o il divorzio. Ma quali sono i tempi per sciogliere il vincolo matrimoniale che lega due persone. Scopriamo di seguito come richiedere la separazione o il divorzio dal proprio partner a Ravenna.

Separazione e divorzio, come funziona?

Da anni vigono nuove disposizioni per la semplificazione dei procedimenti di separazione personale e di divorzio. L'accordo di separazione o di divorzio consensuale va svolto davanti all'ufficiale di stato civile.
In particolare i coniugi possono chiedere, congiuntamente all'ufficiale di stato civile di registrare un atto in cui, con il consenso reciproco, dichiarano di volersi separare o di voler sciogliere o fare cessare gli effetti civili del loro matrimonio. Tale atto ha la stessa efficacia della sentenza di separazione e di divorzio dei giudici.

Scegliere o cambiare il medico di base

Le condizioni dell'accordo

L'accordo di separazione o di divorzio può essere concluso per i coniugi che:

  • sono residenti a Ravenna, tutti e due o almeno uno dei due;
  • abbiano contratto il matrimonio, civile o religioso, a Ravenna;
  • se sposati all'estero, abbiano trascritto a Ravenna l'atto di matrimonio;
  • non abbiano figli, minori o maggiorenni incapaci, o con un grave handicap riconosciuto ai sensi della legge 104/92 o maggiorenni economicamente non autosufficienti.

Da tener presente che in ogni caso l'accordo non può contenere patti di trasferimento patrimoniali tra i coniugi.

Assegno familiare: i requisiti per ottenerlo

La procedura di separazione/divorzio consensuale

I coniugi devono presentarsi insieme davanti all'ufficiale di stato civile e hanno la facoltà di farsi assistere ciascuno da un avvocato di fiducia. Non è richiesta alcuna certificazione, in quanto sarà cura dell'ufficiale di stato civile acquisire tutti i dati necessari, viene solo richiesto il documento d’identità, apposita dichiarazione dove i coniugi andranno a dichiarare di non avere figli minori, disabili ed economicamente non autosufficienti.

In caso di divorzio viene richiesta copia delle sentenza di separazione omologata dal Tribunale competente almeno sei mesi prima o, un anno prima se trattasi di sentenza giudiziale, ai sensi della Legge 6 maggio 2015, n. 55 che ha modificato i termini di separazione previsti dalla L. 898/1970 in materia di divorzio; oppure firma dell’atto consensuale di separazione di fronte all’ufficiale di stato civile, ai sensi dell’art 12 della legge 162/2014, almeno sei mesi prima.

Per dare validità all'accordo i coniugi devono ripresentarsi nuovamente davanti all'ufficiale di stato civile non prima di 30 giorni dalla redazione dell'atto per confermarlo. La data di conferma verrà concordata con i coniugi in fase di redazione del primo atto e in tale occasione verrà rilasciato ai coniugi l'appuntamento per la redazione del secondo atto di conferma. Tale appuntamento non potrà essere spostato e la mancata comparizione dei coniugi per la conferma, rende nullo l'accordo. Se confermato l’atto di separazione o divorzio decorre dalla data della firma del primo atto.

Modifica delle condizioni di separazione o di divorzio

I coniugi possono modificare le condizioni di separazione o di divorzio in forma consensuale di fronte all’ufficiale di stato civile, tale dichiarazione potrà contenere anche la revisione della somma già concordata dell’”assegno di mantenimento”. L’ufficiale di stato civile potrà pertanto ricevere nell’accordo di separazione o divorzio le obbligazioni al pagamento periodico di una somma di denaro di una delle parti a favore dell’altro, ma non potrà entrare nel merito di tale somma né valutare la congruità della stessa limitandosi a recepire quanto concordato consensualmente tra le parti.
Restano esclusi i trasferimenti di beni e patrimoniali nonché la cd liquidazione una tantum che può essere decisa in occasione di divorzio.

Costo

Il costo dell'intera pratica è di 16 euro a titolo di diritto fisso sia per le separazioni e per i divorzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dove rivolgersi a Ravenna

I coniugi possono richiedere informazioni all'Ufficio di stato civile in Viale Berlinguer 68:
Tel.0544 482229 – 482252 
e-mail statocivile@comune.ra.it
Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e il sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tuffa nella piscina dell'hotel, poco dopo lo ritrovano morto in acqua

  • Imbocca la Classicana contromano: schianto tra due auto e un camion

  • Sassi dal cavalcavia, colpita un'auto con una famiglia a bordo: "Un grande spavento per i bimbi"

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Trovato senza sensi in acqua, morto un anziano turista in spiaggia

  • Si schianta contro il guard rail in autostrada: automobilista in gravi condizioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento