menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Modello 730, come si compila e dove si presenta la dichiarazione dei redditi

Vediamo chi può presentare la dichiarazione dei redditi tramite 730 e come si deve fare

La dichiarazione dei redditi per lavoratori dipendenti e pensionati va presentata attraverso il Modello 730. È una dichiarazione semplificata che offre diversi vantaggi: il contribuente non deve eseguire calcoli, ottiene il rimborso direttamente in busta paga o rata di pensione e, se deve versare le imposte, gli importi gli vengono trattenuti in busta paga/pensione.

Un’altra importante semplificazione è quella del 730 precompilato. E’ disponibile nell’area riservata. Per accedere è necessario essere in possesso della Carta nazionale dei servizi (Csm), delle credenziali Spid, Inps o di Fisconline/Entratel.

Chi può presentare il 730

Possono utilizzare il modello 730 i contribuenti che nel 2019 hanno percepito:

  • redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (per esempio contratti di lavoro a progetto)
  • redditi dei terreni e dei fabbricati
  • redditi di capitale
  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva (per esempio prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente)
  • redditi diversi (per esempio, redditi di terreni e fabbricati situati all’estero)
  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata (per esempio, i redditi percepiti dagli eredi – a esclusione dei redditi fondiari, d’impresa e derivanti dall’esercizio di arti e professioni).

Possono presentare il modello 730 anche i contribuenti che hanno percepito redditi nel 2019 ma non hanno un sostituto d’imposta che possa effettuare il conguaglio per la dichiarazione del 2020.

Come e? composto il modello 730 base

  • Frontespizio
  • Informazioni relative al contribuente (in particolare codice fiscale, dati anagrafici, residenza e domicilio fiscale), dati dei familiari a ca- rico e del sostituto d’imposta.
  • Firma della dichiarazione Quadro A (redditi dei terreni) redditi che derivano dal possesso dei terreni.
  • Quadro B (redditi dei fabbricati) redditi che derivano dal possesso dei fabbricati, anche se si tratta dell’abitazione principale.
  • Quadro C (redditi di lavoro dipendente e assimilati) redditi di lavoro dipendente e di pensione. redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente. ritenute relative all’Irpef e alle addizionali regionale e comunale e dati relativi al bonus Irpef.
  • Quadro D (altri redditi) redditi di capitale, redditi di lavoro autonomo non derivante da attivita? professionale e redditi diversi (es. redditi di terreni e fabbricati situati all’estero). redditi soggetti a tassazione separata (es. redditi percepiti dagli eredi).
  • Quadro E (oneri e spese detraibili e oneri deducibili) Spese che danno diritto a una detrazione d’imposta e spese che possono essere sottratte dal reddito complessivo (oneri deducibili).
  • Quadro F (acconti, ritenute, eccedenze e altri dati) Acconti relativi all’Irpef, all’addizionale comunale e alla cedolare secca sulle locazioni. ritenute diverse da quelle indicate nei quadri C e D. Crediti o eccedenze di versamento derivanti dalle dichiarazioni degli anni precedenti.
  • Quadro G (crediti d’imposta) Crediti d’imposta relativi ai fabbricati, per l’incremento dell’occupazione, per i redditi prodotti all’estero, per le mediazioni, per il reintegro delle anticipazioni sui fondi pensione, per la ricostruzione degli immobili colpiti dal sisma in Abruzzo, per art bonus, per negoziazione e arbitrato, per lo sport bonus e per la bonifica ambientale.
  • Quadro I (Imposte da compensare) Utilizzo del credito derivante dal modello 730/2020 per il versamento con il mod. F24 dell’Imu dovuta per l’anno 2020 e delle altre imposte per le quali e? previsto il pagamento con il mod. F24.
  • Quadro K (Comunicazione dell’amministratore di condominio) Beni e servizi acquistati dal condominio nell’anno solare, dati identificativi dei relativi fornitori e dati catastali del condominio nel caso di interventi di recupero del patrimonio edilizio.
  • Dove presentarlo 

  • Sito dell’agenzia delle entrate
  • Sostituto d’imposta 
  • Centri di assistenza fiscale (Caf) di Ravenna
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento