menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tari: cos'è, quando si paga e come?

Come si calcola la Tari: esistono quote fisse e variabili per la tasa dei rifiuti. Ecco le tariffe e le scadenze per il pagamento

Fra le utenze che tutti i cittadini devono pagare c’è la Tari, ovvero la tassa sui rifiuti. Questa imposta esiste dal 2014, cioè da quando è andata a sostituire altre tre tasse: la Tia (Tariffa di igiene ambientale), la Tarsu (Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) e la Tares (Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi). La Tari quindi assicura la copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani. Avete dubbi su quando e quanto dovete pagare di Tari a Ravenna? Cerchiamo di fare chiarezza. 

Come si calcola la Tari

L’importo della tassa non è uguale in tutta Italia, ma cambia da comune a comune. Nonostante questo, per calcolare il totale ci sono due fattori imprescindibili: il primo è la quota fissa, cioè quella che stabilisce il comune in base al costo del servizio in funzione dei metri quadri degli immobili, mentre il secondo è la quota variabile e dipende dai componenti del nucleo famigliare.

Imu: come e quando va pagata?

Tariffa fissa e variabile nel Comune di Ravenna

Per quanto riguarda le utenze domestiche, queste sono le tariffe fisse e variabili previste nel Comune di Ravenna per l'anno 2019.

  • 1 componente del nucleo familiare: fissa (euro/metro quadrato) 0,552 - tariffa variabile (euro) 75,407
  • 2 componenti del nucleo familiare: fissa (euro/metro quadrato) 0,649 - tariffa variabile (euro) 133,352
  • 3 componenti del nucleo familiare: fissa (euro/metro quadrato) 0,725 - tariffa variabile (euro) 162, 721
  • 4 componenti del nucleo familiare: fissa (euro/metro quadrato) 0,787 - tariffa variabile (euro) 189,709
  • 5 componenti del nucleo familiare: fissa (euro/metro quadrato) 0,849 - tariffa variabile (euro) 238,922
  • 6 o più componenti del nucleo familiare: fissa (euro/metro quadrato) 0,897 - tariffa variabile (euro) 273,054

Sconti ed esenzioni sulla Tari a Ravenna

Pagamento e scadenze

Il pagamento della Tari può avvenire gratuitamente presso uno sportello bancario o postale, utilizzando il modello F24 precompilato che si trova allegato all’avviso di pagamento.
La quota annuale è suddivisa in 3 rate: la prima con scadenza 30 giugno (relativa al periodo gennaio - aprile), la seconda con scadenza 30 settembre (periodo maggio - agosto) e la terza con scadenza 31 dicembre (periodo settembre - dicembre).

Tasi, cos'è e quando va pagata?

Rimborsi

Le quote di Tributo eventualmente pagate in eccedenza e gli eventuali conguagli a credito per il Contribuente, sono automaticamente restituite tramite detrazione dalla successiva richiesta di pagamento, senza necessità di espressa richiesta da parte dell'interessato.

Qualora a causa di eventuale cessazione di utenza non sia prevista una successiva richiesta di pagamento, il credito sarà automaticamente liquidato con l'invio di un assegno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento