menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, apice del caldo africano: giornate da "bollino rosso". Risveglio novembrino in aperta campagna

E non c'è da sorprendersi se giovedì mattina si sono formati banchi di nebbia in alcune aree di campagna, con un effetto novembrino

Venerdì e sabato da bollino rosso in città. E' entrata nel vivo la fase acuta dell'ondata di caldo nordafricano, attesa in ridimensionamento all'inizio della prima settimana di agosto. Il servizio meteorologico dell'Arpae informa che "è previsto un forte disagio bioclimatico" fino a sabato, mentre nell'entroterra è atteso "debole". Domenica una massa d´aria più fresca rispetto all´attuale porterà a una leggera diminuzione delle temperature e a una maggior ventilazione?., fattori che dovrebbero far diminuire i valori di concentrazione dell'ozono.

Quelle di venerdì e sabato si annunciano ecome le giornata peggiori. Le temperature massime si spingeranno oltre i 35°C, mentre le minime non scenderanno sotto i 24°C (valori leggermente inferiori sono attesi nelle aree di aperta campagna). Non andrà meglio sulla fascia costiera, dove la colonnina di mercurio oscillerà tra 33 e 35°C, col corpo che risentirà degli alti valori di umidità. Sabato è previsto inoltre un incremento del disagio bioclimatico sulle pianure per elevati valori di umidità.

E non c'è da sorprendersi se giovedì mattina si sono formati banchi di nebbia in alcune aree di campagna, con un effetto novembrino. Un fenomeno inconsueto, ma non eccezionale, anche se vederlo d'estate può destare stupore. La normalità sta nel fatto che nella notte il suolo si raffredda e, complice l'alta percentuale di umidità, il rapporto temperatura-umidità è stato tale da creare la nebbia.

Le previsioni

Un cambiamento delle condizioni atmosferiche è previsto per lunedì. Informa il servizio meteorologico dell'Arpae: "Un'onda depressionaria, di origine atlantica, determinerà con il suo approssimarsi un graduale aumento della nuvolosità ed i primi fenomeni sparsi già dalla giornata di domenica (sul settore occidentale della regione, ndr), mentre lunedì il suo passaggio comporterà annuvolamenti diffusi e precipitazioni anche a carattere temporalesco, possibili un po' su tutto il territorio regionale".

"Il suo lento trasferimento verso levante comporterà la possibilità di residui fenomeni anche martedì, essenzialmente sui rilievi, mentre mercoledì si assisterà ad un generale e più deciso miglioramento - si legge nel bollettino -. Le temperature, ancora elevate nella prima parte di domenica e con iniziale disagio bioclimatico, tenderanno a calare di diversi gradi soprattutto tra lunedì e martedì, per poi risalire a fine periodo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento