rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Meteo

Dalle temperature primaverili al vortice freddo: torna il maltempo, neve in alta collina. E scatta l'allerta

Venerdì il fronte perturbato presente sulle isole britanniche si fionderà nel Mediterraneo, formando un vortice depressionario con maltempo e freddo

La stabilità atmosferica e le temperature dal sapore primaverile hanno le ore contate. Dal nord Europa sta per giungere una perturbazione, alimentata da aria fredda artica, che tra venerdì e sabato dispenserà precipitazioni, soprattutto sui rilievi, e determinerà anche un sensibile abbassamento delle temperature. Alzando lo sguardo al cielo, è possibile notare la presenza di nubi alte e sottili, preludio al cambiamento delle condizioni meteo. Venerdì il fronte perturbato presente sulle isole britanniche si fionderà nel Mediterraneo, formando un vortice depressionario con maltempo e freddo.

Nel dettaglio, venerdì il cielo si presenterà molto nuvoloso o coperto, con addensamenti più consistenti sulle aree appenniniche, dove inizieranno le prime deboli precipitazioni dalla mattina, con quota neve inizialmente oltre i 1000 metri che nel corso della notte scenderà intorno ai 700 metri. Le temperature massime oscilleranno intorno ai 12°C, mentre la ventilazione tenderà a ruotare dai quadranti settentrionali nel corso della giornata, con rinforzi dalla sera, specie sul crinale appenninico e costa. Il mare subirà una rapida intensificazione del moto ondoso, tendente all'agitato al largo.

La fase perturbata persisterà anche sabato, con precipitazioni più abbondanti sui rilievi e che assumeranno carattere nevoso oltre i 600 metri. Le temperature sono attese in diminuzione, tra 8 e 11°C sulla fascia pianeggiante, mentre la ventilazione sarà moderata dai quadranti settentrionali. Il mare sarà molto mosso, agitato al largo. Domenica è previsto un miglioramento delle condizioni meteo, con schiarite sempre più ampie, il tutto in un contesto piuttosto frizzante.

E nel frattempo la Protezione Civile ha diramato un'allerta gialla per "vento" e "stato del mare". Nell'avviso viene specificato che venerdì "una veloce perturbazione interesserà la nostra regione dalla serata, apportando un sensibile aumento della ventilazione da nord-est, con venti di burrasca moderata (62-74 km/h) lungo la costa e sui rilievi orientali, con possibili rinforzi o raffiche di intensità superiore". Per quanto riguarda il mare, è atteso "da molto mosso ad agitato al largo nella tarda serata. Le previsioni dell’altezza dell’onda sotto costa e del livello del mare sono sotto i valori di soglia per l’allertamento, tuttavia non si escludono localizzati fenomeni di erosione e/odi inondazione marina più probabili sulla costa romagnola". Capitolo piogge: "Nella serata sono previste anche deboli precipitazioni diffuse (localmente a carattere di rovescio), che assumeranno carattere nevoso a quote inizialmente intorno ai 1000 metri, in abbassamento progressivo fino a 700 metri circa". La tendenza è per un'attenuazione dei fenomeni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle temperature primaverili al vortice freddo: torna il maltempo, neve in alta collina. E scatta l'allerta

RavennaToday è in caricamento