Qualche consiglio per pulire i fanali dell'auto opacizzati

Tornare a far brillare i fari della nostra auto è semplice: si può ricorrere a un professionista oppure procedere alla pulizia in maniera autonoma seguendo alcuni consigli

Dopo qualche tempo può accadere che i fanali della nostra auto tendano a opacizzarsi e ingiallirsi a causa dell’esposizione alla luce solare e agli agenti atmosferici. Questo perché buona parte dei fari delle automobili oggigiorno non sono più realizzati in vetro, bensì in policarbonato o plexiglass, materiali più sensibili alle intemperie e al passare del tempo.

Per ripristinare l'illuminazione della nostra auto non è però necessario sostituire i gruppi ottici; basta una corretta operazione di pulizia che può essere eseguita sia da un carrozziere di fiducia, con una spesa variabile in base al tipo al danno e al modello di fari (un cifra intorno ai 50 euro per fanale), sia ricorrendo a una manutenzione fai da te acquistando uno dei tanti kit dedicati disponibili in commercio. 

Pulire i fari dell’auto opacizzati: i kit di ripristino dei fanali

Sul mercato sono disponibili numerosi kit fai da te che consentono di far tornare come nuovi i fari auto ingialliti dallo smog, dagli agenti atmosferici e dal tempo. Kit che includono all’interno carte abrasive a grana molto fine per le diverse fasi di pulizia, da applicare ad una levigatrice, ad un avvitatore o ad un trapano. Inoltre all'interno della confezione troviamo, di solito, anche il polish per la lucidatura finale e accessori come panni e nastri protettivi. 

Quando si utilizzano questi kit è necessario seguire scrupolosamente le indicazioni fornite dal produttore per ottenere risultati ottimali e non graffiare il faro. È inoltre importante lavare accuratamente i fanali prima di iniziare le operazioni di pulizia e proteggere con il nastro le superfici della carrozzeria vicino ai gruppi ottici. Durante la pulizia consigliamo, inoltre, di tenere umida l'area da levigare e non premere o insistere troppo sulla stessa zona per evitare graffi e danni. Una volta terminata la pulizia si può applicare anche della cera per auto per proteggere il faro dagli agenti atmosferici per alcune settimane. 

Pulizia dei fari dell’auto opacizzati: il dentifricio

In caso di fari poco rovinati è anche possibile provare ad utilizzare il dentifricio prima di ricorrere ai kit descritti in precedenza. Basterà evitare dentifrici con un'eccessiva quantità di “microcristalli”, che potrebbero provocare graffi sulla superficie dei fari. Prima della pulizia, da eseguire con un panno morbido ed umido, vi consigliamo come in precedenza, di lavare accuratamente i fari.

Dove far pulire i fari opachi a Ravenna

Autolavaggio Bonavita - Viale Europa 198

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore all'improvviso a 38 anni incinta all'ottavo mese: "Una tragedia, era felicissima per il bimbo in arrivo"

  • Cadavere di un camionista trovato alle Bassette: sul corpo aveva una ferita, continuano le indagini

  • Camion perde il carico, le lamiere travolgono una coppia in auto: muore una donna

  • "Una condotta spietata": il caso del veterinario tra cani soppressi senza anestesia o necessità e falsi vaccini

  • Sta per suicidarsi dal ponte, ma in quel momento transitano i Carabinieri: il loro intervento gli salva la vita

  • L'impresa premia i 134 dipendenti con mille euro a testa e riceve la visita di Bonaccini

Torna su
RavennaToday è in caricamento