Monopattini elettrici: si può circolare. Ecco regole e novità

Si sblocca il problema della circolazione di questi veicoli che vengono, di fatto, equiparati alle biciclette. Attenzione però a limiti e regole

Con la pubblicazione sul supplemento ordinario n. 45/L alla Gazzetta Ufficiale 304 del 30 dicembre 2019 i monopattini elettrici vengono equiparati ai velocipedi. Con questa norma, dal 1° gennaio 2020 si permette la circolazione su strada di questi particolari veicoli in ambito urbano, proprio come le biciclette. 

Si sblocca in questo modo il problema della diffusione e circolazione di questi mezzi elettrici e dei connessi servizi di sharing, che erano stati avviati e in molti casi bloccati perché questi veicoli non erano contemplati dal Codice della Strada. Molto diffusi in Italia e anche a Ravenna, i monopattini elettrici sono presenti sul mercato con vari modelli.

Attenzione però, perché l'equiparazione è riservata solo a quei monopattini che rientrano nei limiti di potenza e velocità già definiti dal Decreto ministeriale del 4 giugno e cioè in una potenza massima di 0,5 kW ed entro i 20 km/h

Per la precisione, attraverso una comunicazione la Polizia Locale della Bassa Romagna fa sapere che "i monopattini elettrici, con motore elettrico di potenza non superiore a 500w e dotati di segnalatore acustico, luci e catadiottri, sono equiparati alle biciclette ma non possono essere condotti a velocità superiore a 20 km/h (6 km/h nelle aree pedonali)".

Anche qui torna la similarità con la bici. Infatti con una legge del 1992 era stato modificato l'articolo 50 del Nuovo Codice della Strada precisando che andavano considerate "velocipedi le biciclette a pedalata assistita, dotate di un motore ausiliario elettrico". 

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti distingue così i monopattini elettrici (e i Segway con manubrio) da altre nuovi dispositivi come hoverboard e monowheel, la cui circolazione può essere autorizzata solo in determinate zone definite dai singoli Comuni, come le aree pedonali e le piste ciclabili.

Monopattini elettrici: regole per la circolazione

Per condurre il monopattino elettrico non servirà alcuna patente (nemmeno per i minorenni), sono invece obbligatori luci e segnalatore acustico. Il casco non è obbligatorio seppur venga consigliato, così come il giubbotto catarinfrangente ad alta visibilità da indossare alla sera.

Dove possono circolare i monopattini elettrici? 

Proprio come le bici possono essere condotti nelle zone pedonali, piste ciclabili e “zone 30”. Possono viaggiare anche sulle strade comunali, provinciali e statali, ma non sulle autostrade, sulle strade a scorrimento veloce e superstrade. E sempre come le biciclette, i monopattini elettrici non andrebbero usati sui marciapiedi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decreto Sostegni: arriva l'indennità da 2.400 euro per i lavoratori stagionali

  • Coronavirus, individuata la 'variante di Bagnacavallo', Sambri (Ausl): "Mutazione del gene innocua"

  • Barboncino azzannato e ucciso da un pitbull sotto gli occhi dei suoi proprietari

  • Si schianta con lo scooter contro l'auto ferma: uomo gravissimo in ospedale

  • Due amici si scontrano mentre vanno in bici lungo il fiume: uno è gravissimo

  • Perde le gambe nell'incidente e reagisce aprendo una pizzeria 'su due ruote': "Mai mollare"

Torna su
RavennaToday è in caricamento