menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

2,8 milioni di euro per interventi di messa in sicurezza nel ravennate

“Grazie a questi contributi le infrastrutture stradali, idriche e sociali e, più in generale, gli edifici pubblici del nostro tessuto urbano saranno dunque più efficienti, più sicuri, più moderni"

"Il Ministero dell'interno di concerto con il Mef, con decreto del 23 febbraio, ha assegnato ai comuni contributi per investimenti relativi a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, nel limite complessivo di 350 milioni di euro per l'anno 2021, di 450 milioni di euro per l'anno 2022, di 550 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2025, di 700 milioni di euro per l'anno 2026 e di 750 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2027 al 2030”. Lo comunica il Senatore del Movimento 5 Stelle Marco Croatti.

“Grazie a questi contributi le infrastrutture stradali, idriche e sociali e, più in generale, gli edifici pubblici del nostro tessuto urbano saranno dunque più efficienti, più sicuri, più moderni - spiega Croatti - Sono interventi che spesso le amministrazioni locali non riescono a portare a termine a causa della frequente scarsità di risorse e che oggi potranno essere progettate e completate”.

In provincia di Ravenna sono tre i comuni che riceveranno questi finanziamenti nel 2021, per un importo complessivo di 2,8 milioni di euro: Fusignano (300.000 euro), Brisighella (500.000 euro), Lugo (4 interventi da 500.000 euro). Risorse importanti per il territorio ravennate che andranno a finanziare progetti per la mitigazione del dissesto idrogeologico e per la messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti. "Il Movimento 5 Stelle sarà sempre vigile e continuerà anche con il governo Draghi a lottare per portare a Ravenna risorse adeguate ai propri bisogni", conclude Croatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento