menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abolizione Imu, Matteucci continua la battaglia: "I Ravennati non pagheranno nulla"

Continua la 'guerra' del sindaco, Fabrizio Matteucci, nei confronti dell'abolizione dell'Imu e della Iuc: "Ho concordato la battaglia di queste ore contro l'imbroglio-Imu con il presidente dellAnci"

Continua la 'guerra' del sindaco, Fabrizio Matteucci, nei confronti dell'abolizione dell'Imu e della Iuc: “Ho concordato la battaglia di queste ore contro l'imbroglio-Imu con il presidente dellAnci Piero Fassino, sindaco di Torino. - informa - Giovedì parteciperò alla riunione della presidenza nazionale dell'Anci, durante la quale parleremo anche del 2014 e della Iuc, il mostro fiscale a tre teste, che va radicalmente modificata”.

“Riassumo i contorni della vicenda dell'imbroglio dell'Imu, con qualche aggiornamento. - spiega il sindaco -Il Governo, com'è noto, si era impegnato, per il 2013, all'abolizione integrale sull'Imu sulla prima casa e altre categorie di immobili (terreni e capannoni agricoli, immobili di cooperative a proprità indivisa), assicurando ai Comuni l'integrale copertura del minore gettito, pari a circa 4,8 miliardi: per il comune di Ravenna 21,7 milioni. Sabato il Governo, dopo molti rinvii, ha varato il Decreto legge che abolisce la 2^ rata, assicurando la copertura solo a concorrenza dell'aliquota di base, (4 x mille per la prima casa e 7,6 x mille per gli altri immobili), obbligando i cittadini a pagare, entro il 16 gennaio, il 40% della maggiorazione applicata dai Comuni rispetto all'aliquota di base”.

“Il problema, che si riteneva inizialmente circoscritto ai soli Comuni che hanno variato le aliquote nel 2013 (circa 600), con le attuali disposizioni viene invece a riguardare circa 2.400 Comuni, cioè quasi un terzo di quelli italiani. Per il Comune di Ravenna, che già dal 2012 applica l'aliquota del 5 x mille, ossia una maggiorazione di un punto rispetto all'aliquota di base, il balzello Imu vale circa 2,2 milioni, pari al 40% del gettito di un punto Imu per la prima casa, stimato in 5,5 milioni. Ciò significa che circa 60mila famiglie ravennati dovrebbero pagare una media di circa 40 euro entro il 16 gennaio prossimo”.

“Questi 40 euro i ravennati non li pagheranno comunque: non li pagheranno se il decreto viene modificato; ma non li pagheranno anche se il decreto non viene modificato, perchè io non applicherò una legge-imbroglio – tuona Matteucci -  Apprendo che, anche a seguito della vigorosa protesta dei Sindaci (non certo solo io) , Governo e maggioranza si impegnano a reperire risorse aggiuntive (200 milioni?) per azzerare questo prelievo indebito a carico dei contribuenti e ad emendare conseguentemente il decreto. Meglio così. Comunque io non mi fido più e seguirò la cosa ora per ora”, conclude il primo cittadino.

IL CONFRONTO CON LUPI - Martedì pomeriggio, alle 17, Matteucci si confronterà sulla questione Imu con il Ministro alle Infrastrutture Mautizio Lupi a partire dalle ore 17 su Raiuno alla trasmissione " La vita in diretta."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento