rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica

Accademia di Belle Arti, il Pri: "Firmate la petizione dell’Associazione Dis-Ordine"

Il Pri esprime "impegno e preoccupazione per il destino di questa importante istituzione attiva a Ravenna da 190 anni".

A pochi giorni dalla chiusura della petizione indetta dall’Associazione Dis-Ordine in difesa e per il rilancio dell’Accademia di Belle Arti, il Partito Repubblicano di Ravenna invita i cittadini a sostenere l’iniziativa e sottoscrivendo presso le librerie di Ravenna, Longo, Modernissima, Feltrinelli, la Ca’ de Ven, il Caffè Letterario e l’Albergo Cappello la lettera aperta disponibile fino a domenica. Il vice segretario comunale del Pri Stefano Ravaglia e la consigliera comunale Chiara Francesconi, assieme a molti dei candidati repubblicani alle amministrative 2016 si sono recati nei punti indicati per esprimere "impegno e preoccupazione per il destino di questa importante istituzione attiva a Ravenna da 190 anni". "La filiera dell’arte, dal Liceo Artistico all’Accademia alle botteghe artistiche del mosaico, rappresentano un valore aggiunto unico per la cultura, il turismo e l’economia della nostra città - affermano -. Il Pri si impegna su questo tema a tenere vivo l’interesse e a portare avanti questa battaglia per tutto il mandato amministrativo, tenendo fede a quanto affermato in campagna elettorale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accademia di Belle Arti, il Pri: "Firmate la petizione dell’Associazione Dis-Ordine"

RavennaToday è in caricamento