rotate-mobile
Politica

Pedoni travolti, Ancisi attacca: "Via Girolamo Rossi è fuori legge"

Sul drammatico incidente nel quale sono rimasti investiti quattro pedoni, tra cui due bambini, fortunatamente con ferite non gravi, interviene il capogruppo in consiglio comunale di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi

La tragedia sfiorata di sabato mattina "non è una sorpresa per chiunque percorra a piedi, su due ruote o su quattro via Girolamo Rossi". Sul drammatico incidente nel quale sono rimasti investiti quattro pedoni, tra cui due bambini, fortunatamente con ferite non gravi, interviene il capogruppo in consiglio comunale di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, secondo il quale l'arteria è "fuori legge". "Essendo classificata strada F dovrebbe avere, come impone il decreto del 2001 sulle “Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade”, una carreggiata non inferiore a 5,50 metri - esordisce -. In gran parte ne misura invece, da muro a muro, 4,10 metri. La parte antistante il cortile della chiesa di San Giovanni Battista e i negozi adiacenti sarebbe un po’ più larga, se non fosse adibita a posti auto a pagamento". Secondo Ancisi sono "fuori legge perché rasentano il ciglio stradale. Fuori legge, quando ci sono, anche gli spazi pedonali laterali, non protetti, perché non raggiungono la larghezza minima di un metro".

"Con l’attuale configurazione, via G. Rossi dovrebbe essere una strada pedonale interdetta al traffico, con la sola esclusione dei mezzi di soccorso - evidenzia ancora Ancisi -. Sostiene invece un flusso ininterrotto di veicoli di ogni  genere. Funziona in pratica come unico tragitto di ritorno del traffico che si immette da via Paolo Costa sul quadrante nord-ovest del centro storico, agendo come una specie di via di Roma in senso di marcia opposto. Capita spesso che i pedoni si debbano fermare per far passare le auto. Per non parlare di bici e passeggini in lotta con camion e suv. Se piove, l’ombrello del pedone sbatte nelle macchine di passaggio. È tutto un bilico tra il rasentare e l’evitare i mezzi a motore che passano a pochissimi centimetri, anche a velocità sostenuta". 

LE RICHIESTE - Lista per Ravenna sostenne nel gennaio 2012 una petizione dei cittadini che chiedevano al Comune di mettere mano a via G. Rossi coi necessari rimedi. "È rimasta a tutt’oggi totalmente inascoltata - sostiene Ancisi -. Siamo tornati più volte sull’argomento. Nel maggio 2013, quando si discussero in consiglio comunale le linee guida per l’aggiornamento del piano traffico, presentammo un emendamento, bocciato dalla maggioranza, con cui proponevamo una “Valutazione della funzionalità delle Ztl esistenti e loro conseguente adeguamento, con particolare riferimento alla Ztl delimitata attualmente dalle vie Ponte Marino-Salara-Pietro Alighieri, in connessione alla quale deve essere risolta la grave insostenibilità del traffico motorizzato sulla strettissima via Girolamo Rossi”".

Nel programma elettorale 2016-2021 Lista per Ravenna ha inserito di eliminare la Ztl sulle vie Matteucci-Salara-Pietro Alighieri e trasferirla in via Rossi tra l’intersezione con via Matteucci e l’incrocio con le vie Pietro Alighieri e Ghiselli. Quella sulle vie Matteucci-Salara-Pietro Alighieri, afferma Ancisi, "ostacola le attività che vi si esercitano e aumenta i flussi veicolari su via G. Rossi, massacrando  il transito dei pedoni e delle bici sulla parte più ristretta, che non rispetta neppure le norme minime del codice stradale per il passaggio pedonale". "In sostanza - illustra l'esponente della lista civica - via Salara resterebbe Ztl solo fino all’intersezione con piazza Marsala, dando però sollievo alla parte più tormentata di via G. Rossi Chiaro che bisogna fare delle scelte anche non facili. Se la proposta non piace se ne avanzino altre, essendo inaccettabile che si resti con le mani in mano, incrociando le dita perché non avvengano incidenti gravi". Ancisi chiede al sindaco Michele De Pascale "se in proposito ha qualche idea fattibile da rivelare al consiglio comunale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedoni travolti, Ancisi attacca: "Via Girolamo Rossi è fuori legge"

RavennaToday è in caricamento