Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Ancora polemica tra Vandini e Matteucci: "Il sindaco fa da solo, a cosa serve il suo staff?"

Matteucci ovviamente risponde sulla sua bacheca, sottolineando di avere "dimezzato" i componenti dello staff e che con meno di così non riuscirebbe a lavorare

Continua la polemica via Facebook tra il capogruppo del Movimento 5 stelle in Consiglio Comunale, Pietro Vandini e il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, dopo il battibecco dei giorni scorsi sulla questione del fumo in Comune. Questa volta il pentastellato punta il dito contro il primo cittadino per l''eccesso' di comunicati stampa inviati autonomamente, chiedendosi “a cosa serve il suo staff comunicazione”. Matteucci ovviamente risponde sulla sua bacheca, sottolineando di avere “dimezzato” i componenti dello staff e che con meno di così non riuscirebbe a lavorare.

Vandini aveva infatti notato che “il sindaco Matteucci in questo ultimo periodo è iperattivo: passa dai comunicati sull'imu a quelli sulle foglie che cadono e sul meteo, il tutto nell'arco di poche ore. Non posso evitare però di chiedermi una cosa – sottolinea il consigliere - la prassi è che il sindaco scriva su Facebook un post che poi si trasforma, come per magia, in un comunicato stampa (o viceversa). E' palese che il sindaco si occupi in modo quasi completamente autonomo della propria comunicazione, sia per quanto riguarda i contenuti (e ci mancherebbe altro) che per quanto riguarda la forma. Ed è su questo secondo punto che mi vengono alcune riflessioni: a cosa serve il suo staff comunicazione? Se il lavoro è solo quello di fare dei copia-incolla dei suoi post, quali sono i compiti degli addetti stampa e del portavoce?
Mi faccio questa domanda perché le figure che ho citato percepiscono uno stipendio (soldi pubblici), se non erro in alcuni casi anche da dirigente, ma vedendo le "fantastiche performance comunicative", mi pare palese che non mettano bocca su nulla di quello che riguarda la comunicazione del primo cittadino”.

Risponde il sindaco: “Da quando sono sindaco ho dimezzato i componenti del mio staff. Conseguentemente ho dimezzato anche i costi. Cerco di fare bene con meno, come tutti, come le famiglie, come le imprese. Gli stipendi dei componenti del mio staff variano da un minimo di poco più di mille euro al mese ad un massimo di 2mila, così a memoria. Io come tutti sanno guadagno circa 3.500 euro al mese per 12 mensilità, senza vitalizio come è giusto che sia. Uno stipendio ottimo e per me adeguato alle mie responsabilità . Tanto è vero che qualche anno fa ho rinunciato a portarlo a 4mila euro al mese come la Legge consentiva. So di essere già cosi una persona che percepisce una ottima retribuzione”.

“Il mio staff – aggiunge Matteucci - e' composto da 7 persone : e' all'osso ed indispensabile per cercare di fare bene il lavoro. Faccio pochi piccoli esempi dei tantissimi che potrei fare: ricevo un centinaio fra lettere e mail al giorno. Il mio staff riceve decine di cittadini al giorno. Faccio e ricevo decine di telefonate di cittadini. Firmo ogni anno piu' di cinquemila atti ufficiali, che fanno 150 firme amministrativamente e giuridicamente rilevanti al giorno. Poi il lavoro del sindaco e' fatto di molto, molto, molto altro. Io lavoro sodo, ma da solo non ce la posso fare. Una dei 7 componenti il mio staff e' la mia preziosissima, infaticabile e discretissima portavoce.

Io, noi, in materia di comunicazione ci ispiriamo al motto del vecchio Pietro Nenni: 'Fare, fare bene , fare sapere. Ci proviamo, ce la mettiamo tutta, il che ovviamente non significa riuscirci e tantomeno accontentare tutti. Un amministratore che accontenta tutti, vuol dire che non fa un bel nulla. Siccome parliamo di soldi pubblici, io ho tagliato come e quanto avrebbe tagliato un azienda privata. Ma piu' di cosi non ce la posso fare. Il motto della mia amministrazione e' fare bene con meno. Ma con meno di così non riuscirei a lavorare. - sottolinea il sindaco - Se posso concedermi anche io una battuta, caro Vandini, la tua battaglia, il tuo stimolo trasparente verso di me ha ottenuto un risultato pochi giorni fa: basta fumo. Ma alla portavoce non sono in grado di rinunciare per svolgere il mio lavoro di sindaco”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora polemica tra Vandini e Matteucci: "Il sindaco fa da solo, a cosa serve il suo staff?"

RavennaToday è in caricamento