menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Approvate le linee di indirizzo per l'affidamento del servizio Informagiovani

Approvate le linee di indirizzo per l'affidamento del servizio Informagiovani. Favorevoli: Pd e gruppo misto (consigliere Maurizio La Rosa). Contrari: Forza Italia. Astenuti: Lista per Ravenna, Movimento 5 Stelle, Ncd

Nella seduta di martedì il consiglio comunale ha approvato le linee di indirizzo per l’affidamento del servizio Informagiovani, prevedendo di indire una gara europea con valutazione delle offerte mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, con prevalenza degli elementi qualitativi del progetto rispetto a quelli economici, e base d’asta da assoggettare a ribasso pari a 693.286 euro Iva compresa per cinque anni, orientativamente a decorrere dall’1 ottobre. Hanno votato a favore 14 consiglieri del gruppo Pd e gruppo misto (consigliere Maurizio La Rosa), contrari 2 (Forza Italia) e astenuti 5 (Lista per Ravenna, Movimento 5 Stelle e Ncd).

La delibera è stata illustrata da Valentina Morigi, assessora alle Politiche giovanili, la quale ha sottolineato che “finora il servizio ha saputo dare risposte adeguate ai bisogni dei giovani, che sono cambiati anche alla luce delle mutate condizioni sociali ed economiche, e si è caratterizzato per una proficua collaborazione con soggetti quali le scuole, il centro per l’impiego e i servizi dello stesso Comune. Le linee di indirizzo con le quali impostiamo la nuova gara prevedono tre aspetti particolarmente innovativi, con l’obiettivo comune di qualificare ulteriormente un servizio che è sempre più importante per i giovani, sommersi da una miriade di informazioni che però occorre valutare criticamente, per poter programmare al meglio il proprio futuro: vogliamo che l’Informagiovani svolga non solo un’opera di orientamento ma un vero e proprio servizio di presa in carico individuale, capendo prima i bisogni dei ragazzi e seguendo l’esito degli incontri; ci poniamo poi l’obiettivo di un forte coordinamento con i centri giovanili esistenti; e infine, nel riconfermare la presenza del centro Informagiovani – Informadonna a Lido Adriano prevediamo un punto informativo presso gli uffici decentrati di Mezzano e San Pietro in Vincoli a servizio delle aree rispettivamente situate nella zona nord e nella zona sud del territorio del comune, per raggiungere anche i ragazzi che abitano nelle campagne”.

Alessandro Barattoni (Pd) ha dichiarato voto favorevole sottolineando “l’importanza degli elementi di novità che caratterizzeranno la prossima gestione, riguardanti l’orientamento con particolare riferimento all’introduzione di un momento di riscontro rispetto all’esito degli incontri con i giovani e di punti informativi anche a servizio del forese nord e sud, Mezzano e San Pietro in Vincoli nello specifico, perché anche i ragazzi che vivono nel forese desiderano ampliare i propri orizzonti ed è giusto mettere loro a disposizione i mezzi per farlo”. Alberto Ancarani (Forza Italia) ha dichiarato voto contrario “da una parte per il ritardo con il quale è stata affrontata la questione – l’attuale gestione è scaduta alla fine dell’anno scorso e sta operando in proroga – e dall’altra non ritenendo opportuno approvare una delibera di questo tipo a fine consiliatura, prendendo delle decisioni che impegneranno chi comporrà la prossima amministrazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento