rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Politica

Approvato il bilancio d'esercizio 2015 di Ravenna Farmacie

Favorevoli Pd, Ncd e gruppo misto (consigliere Maurizio La Rosa). Contrari: Lista per Ravenna. Astenuti Forza Italia, Lega Nord e Movimento 5 Stelle

Nella seduta di martedì il consiglio comunale ha approvato il bilancio d’esercizio 2015 di Ravenna Farmacie. Hanno votato a favore 16 consiglieri, dei gruppi Pd, Ncd e gruppo misto (consigliere Maurizio La Rosa); contrari 2 (Lista per Ravenna); astenuti 5 (Forza Italia e Lega Nord). La delibera è stata illustrata dall’assessora al Bilancio Valentina Morigi. Morigi, la quale ha ricordato che “l’utile lordo ammonta a 972.000 euro per un risultato, al netto delle imposte, di 648.000 euro, che rappresenta un aumento di 350.000 euro rispetto al 2014.

Questi risultati, così positivi, sono stati possibili grazie a una serie di azioni che, pur in un contesto generale non favorevole, hanno completamente risolto la situazione negativa evidenziatasi tre anni fa. Sono state azioni molteplici che hanno riguardato, solo per fare alcuni esempi, investimenti sulla riqualificazione energetica, sulla struttura e l’organizzazione del magazzino, maggiori controlli dei costi e migliore gestione amministrativa del personale, in sinergia con Ravenna Holding”.

Alberto Ancarani (Forza Italia) ha dichiarato voto di astensione “perché dal punto di vista politico riteniamo che la scelta migliore sarebbe quella di privatizzare totalmente Ravenna Farmacie. Riconosciamo e apprezziamo però i notevoli passi avanti compiuti rispetto alla situazione di inizio consiliatura”. Nereo Foschini (Ncd) ha dichiarato voto favorevole dicendo che “l’azienda ha raggiunto gli obiettivi che si era prefissata prima dei tempi ipotizzati, pur in un periodo di contrazione del mercato. Su questo ha inciso notevolmente il cambio del consiglio di amministrazione. Restano dei margini di miglioramento, in particolare per quanto riguarda la gestione del magazzino, che presenta ancora delle criticità. Il nostro magazzino potrebbe soddisfare le richieste delle province vicine e se facesse questo salto diventerebbe un fiore all’occhiello e un esempio di amministrazione pubblica virtuosa”.

E’ intervenuto inoltre il presidente di Ravenna Holding Carlo Pezzi (intervento fornito dal presidente Pezzi) ringraziando “tutti i consiglieri, e in particolare quelli di opposizione, per il loro apprezzamento nei confronti del lavoro svolto e dei risultati raggiunti, frutto dell’impegno di tutti gli amministratori e lavoratori dell’azienda: Presentiamo senza trionfalismi, perché il contesto di riferimento richiede ancora una grande attenzione, un bilancio molto positivo e un’azienda completamente risanata, dopo il risultato negativo del 2012, figlio anche della chiusura di un’epoca completamente diversa in termini di redditività nel settore della distribuzione farmaceutica.

Il nuovo consiglio di amministrazione, rafforzando anche la collaborazione operativa con la Holding, ha prestato un’attenzione maniacale al contenimento dei costi, e posto in essere un’ampia gamma di interventi gestionali finalizzati al miglioramento dell’efficienza. Preme sottolineare come questo sia stato possibile conseguendo al contempo il miglioramento dei servizi resi (a cominciare dalla farmacia numero 8 disponibile 24ore), senza intaccare quantità e qualità dell’occupazione, e senza rinunciare ma rafforzando gli investimenti gestionali e infrastrutturali. Pur in una fase di contrazione del mercato sono migliorati costantemente i risultati, e nel 2015, per la prima volta da anni, assistiamo anche a una significativa ripresa del fatturato, frutto soprattutto degli interventi di riorganizzazione attuati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il bilancio d'esercizio 2015 di Ravenna Farmacie

RavennaToday è in caricamento