Politica

Ausl unica, il dg Carradori: "Nessun documento ufficiale"

Lo chiede il capogruppo leghista in Assemblea Legislativa Mauro Manfredini, firmatario di una richiesta di accesso agli atti, dalla quale risulta che il documento non è mai stato in possesso della Regione

“L’Ausl unica della Romagna si basa su un documento ‘fantasma’. Sottoscritto dai quattro presidenti delle conferenze socio-sanitarie interessate - e già illustrato alla stampa - risulta ignoto alla Regione. Un ripensamento?”. Lo chiede il capogruppo leghista in Assemblea Legislativa Mauro Manfredini, firmatario di una richiesta di accesso agli atti, dalla quale risulta che il documento non è mai stato in possesso della Regione.

Nella risposta il direttore generale alla Sanità e alle Politiche sociali di viale Aldo Moro, Tiziano Carradori precisa infatti che  “non si dispone, al momento, di alcun documento ufficialmente pervenuto o elaborato in materia”. Quel documento, datato 19 novembre 2012, sarebbe stato firmato dal presidente della conferenza di Rimini Andrea Gnassi e dai colleghi Paolo Lucchi (conferenza di Cesena), Paolo Zoffoli (conferenza di Forlì) e Claudio Casadio (conferenza di Ravenna), come da loro stessi annunciato alla stampa, e avrebbe dovuto sancire il via libera al progetto.

“O quella dei firmatari del documento è una clamorosa ‘fuga in avanti’, o la Regione arriva tardi. O, ancora, è in atto un ripensamento sul progetto - osserva Manfredini -. In tutti i casi la trasparenza impone spiegazioni. Dopo i proclami stampa degli amministratori territoriali, i cittadini hanno il diritto di conoscere il vero ‘stato dell’arte’ sull’Ausl unica. La Regione ci deve delle spiegazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ausl unica, il dg Carradori: "Nessun documento ufficiale"

RavennaToday è in caricamento