rotate-mobile
Politica

Bilancio di Assestamento 2013, Guerra (Lega): "Sbuca la vicenda di Filetto"

"Durante l’ultima Commissione Bilancio è stato ribadito che l’esercizio del 2012 si è chiuso con un irripetibile avanzo di 14 milioni di euro i quali, inizialmente dichiarati “intoccabili” a causa del patto di stabilità, diventano oggi una risorsa per la manovra di assestamento di bilancio per il 2013"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

"Da quando si è insediato questo Consiglio Comunale le opposizioni hanno richiesto maggiori risorse per le crescenti problematiche di Ravenna. Per quanto mi riguarda, ho ripetutamente richiesto maggiori risorse per la sicurezza, con emendamenti che miravano a potenziare l’organico della Polizia Municipale e all’aumento del monte ore di straordinario per gli agenti attualmente in forza per presidiare il territorio a maggiore tutela dei cittadini. Oppure per il co-finanziamento di impianti anti-intrusione, di sistemi per la video sorveglianza e per i collegamenti con le centrali operative di intervento a favore delle imprese.

Durante l’ultima Commissione Bilancio è stato ribadito che l’esercizio del 2012 si è chiuso con un irripetibile avanzo di 14 milioni di euro i quali, inizialmente dichiarati “intoccabili” a causa del patto di stabilità, diventano oggi una risorsa per la manovra di assestamento di bilancio per il 2013. E con la Delibera che verrà discussa nella prossima seduta consigliare sarà avallato un piano di  investimenti per alcuni aspetti discutibile. Vi sono 135mila euro destinati alla ristrutturazione del palcoscenico del Teatro Alighieri che si aggiungono ai 200mila euro per la realizzazione dell’impianto di aria condizionata. Sono previsti dei trasferimenti di risorse per 50 mila Euro da interventi di manutenzione straordinaria per le scuole a favore di interventi su altri edifici di proprietà comunale.

Ma l’aspetto che più merita una riflessione è che il Comune ha “trovato”, nonostante il patto di stabilità e gli errori commessi, ben 800mila euro che saranno versati alla Cooperativa Mani Unite, per rientrare in possesso del terreno concessionato a suo tempo, e per delle strutture residenziali incomplete realizzate a Filetto. Esprimo un sincero sostegno alle persone che si sono dedicate a questo modello di autocostruzione residenziale promosso dalla sinistra ravennate, ma devo ricordare che le conseguenze di questa vicenda si riversano anche sui cittadini ovvero sui contribuenti ravennati per oltre 800mila euro. Cifra distante dalle conseguenze create per Marinara, ma anche superiori rispetto alle perdite registrate da Ravenna Farmacie nello scorso bilancio".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio di Assestamento 2013, Guerra (Lega): "Sbuca la vicenda di Filetto"

RavennaToday è in caricamento