rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Politica

Bilancio di Lugo, il Pd: "Si è investito sulla nostra cultura e storia"

“Questo significa investire, da ogni punto di vista, anche economico ovviamente ed anche in tempi di spending review, perché non si progredisce senza opere di recupero e di promozione del patrimonio culturale e storico"

“Negli ultimi giorni si è parlato molto del bilancio 2015 del Comune di Lugo, questione centrale nell'attività amministrativa e crediamo doveroso come Partito Democratico Lughese partire da alcune considerazioni. Intanto il capitolo investimenti, con opere rilevanti e pregevoli, come i lavori di riqaulificazione della piaza interna al Pavaglione, che verrà inaugurata questo Sabato, 5 dicembre, alle11,30, dal Sindaco Ranalli e dal Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini: un'opera eseguita grazie anche al contributo economico della Regione in appena 6 mesi di lavori e sarà il migliore biglietto da visita per tutte le nostre attività commerciali e sociali e per l'intera città” dichiara Maurizio Montanari – Segretario del PD lughese.

“Questo significa investire, da ogni punto di vista, anche economico ovviamente ed anche in tempi di spending review, perché non si progredisce senza opere di recupero e di promozione del patrimonio culturale e storico. Ecco perché non servono le critiche strumentali, come quelle dell'opposizione, che grida all'aumento delle spese senza spiegare che si è trattato di un'operazione contabile, come ha comunicato il Comune, senza alcun incremento reale della spesa comparabile (è bene ricordare che Lugo ha avuto 2 milioni in meno di entrate dallo Stato nel 2015 e non ha aumentato le tasse)”.

“E questo vale anche per la salute, dove l'opposizione voleva vendere le Farmacie Comunali, al contrario della Giunta, che ha deciso di darle in affitto ad una società di Imola e la cui gestione ora produce un canone sicuro di 300.000 euro l'anno, pur restando di proprietà del Comune, che continua a vigilare sulla qualità e livello del servizio”.

“Allo stesso modo oggi riteniamo doveroso sostenere un'Amministrazione che non resta immobile, ma investe (piste ciclabili, infrastrutture e servizi in accordo con finanza privata, sicurezza stradale e manutenzione, sviluppo frazioni e fruizione centro storico, teatro e produzione opere, efficienza dei servizi interni all'Unione, ecologia e rigenerazione urbana per l'edilizia) e rilancia il ruolo di Lugo nel perimetro dell'Area vasta della Romagna, e di questo ne avremo conferma anche nel bilancio 2016, ancora in via di definizione.

Il Partito Democratico vuole che i propri concittadini possano vivere al meglio in tutto il territorio Lughese, in città come nelle frazioni; per farlo l'Amministrazione ha deciso di investire non sui sogni o sulle promesse di minori tasse ai cittadini, ma sulle “solide realtà”, per cui è utile il contributo di tutti, anche dell'opposizione, semprechè prevalgano letture credibili della realtà e volontà costruttive rivolte al bene comune”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio di Lugo, il Pd: "Si è investito sulla nostra cultura e storia"

RavennaToday è in caricamento