menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blocco delle pensioni: mobilitazione di fronte alla Prefettura

I pensionati si troveranno in piazza del Popolo, davanti alla Prefettura, nell'ambito della mobilitazione nazionale contro la decisione del governo di tagliare la rivalutazione delle pensioni

E' stata indetta per venerdì 4 gennaio, alle 11, una mobilitazione dei sindacati dei pensionati che si troveranno in piazza del Popolo, davanti alla Prefettura, nell'ambito della mobilitazione nazionale contro la decisione del governo di tagliare la rivalutazione delle pensioni. "Consideriamo sacrosanta la protesta dei sindacati dei pensionati, perchè per non far pagare le tasse ai ricchi, come vorrebbe la nostra Costituzione, che prevede un sistema fiscale basato sulla progressività delle imposte, si blocca la rivalutazione delle pensioni di lavoratrici e lavoratori che hanno versato i contributi, penalizzando ancora una volta i pensionati - commenta Gian Franco Baldazzi, segretario provinciale della sezione ravennate di Rifondazione comunista - Sono 10 anni che la rivalutazione delle pensioni è bloccata, dall'ultimo governo Berlusconi nel 2008 passando per i governi Monti, Letta, Renzi, Gentiloni e ora Salvini-Di Maio, più che governo di cambiamento è un governo che continua la pratica di fare cassa con i soldi dei pensionati. Esattamente come i governi precedenti non aumenta le aliquote sui redditi alti e non introduce la patrimoniale. Doveroso, quindi, segnalare che le proteste di Forza Italia e Pd non sono per nulla credibili, visto che hanno già bloccato la rivalutazione delle pensioni in passato e criticano la manovra, facendo a gara a chi promette meno tasse ai ricchi. Per queste ragioni venerdì saremo in piazza contro la decisione del governo di tagliare la rivalutazione delle pensioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento