Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Bongarzone (Comunisti Uniti) sostiene il "No" all’autonomia differenziata

Il candidato sindaco sostenuto da Rifondazione e Pci parteciperà al banchetto di raccolta firme della petizione

Prosegue la raccolta firme della petizione popolare presentata alla presidenza dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna dal Comitato per il No all’Autonomia Differenziata. Mercoledì, dalle 9.30 alle 11.30, il candidato sindaco Alessandro Bongarzone, sostenuto sia da Rifondazione Comunista che dal Partito Comunista Italiano di Ravenna, e una rappresentanza dei partiti saranno presenti al presidio organizzato presso il mercato di Ravenna dal comitato cittadino per raccogliere le firme sulla petizione.

La lista Comunisti Uniti appoggia la petizione "per bloccare qualsiasi iniziativa di frammentazione del Paese in 20 differenti modalità di governo impazzite in lotta tra loro". Il candidato sindaco Bongarzone spiegherà le finalità della raccolta di firme evidenziando "la pericolosità della proposta di secessione nordista voluta da Bonaccini e gli altri presidenti delle Regioni Veneto e Lombardia a scapito dell’unità nazionale e della tenuta politica, sociale ed economica dell’intero Paese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bongarzone (Comunisti Uniti) sostiene il "No" all’autonomia differenziata

RavennaToday è in caricamento