Calcinacci e cantine allagate, Bertolino (Ac): "Condizioni vergognose nei condomini popolari"

Il coordinatore regionale di Alleanza di Centro: "Nelle ore notturne, ci riferiscono i residenti, il palazzo sembra letteralmente 'scricchiolare' e frequenti sono le cadute di calcinacci"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

Definire vergognosa la situazione in cui sono costretti a vivere gli inquilini di un condominio popolare è ancora poco. Siamo raggiunti da proteste con tanto di foto scattate dagli inquini del condominio popolare di via Dorese 75. Oramai da tempo le condizioni degli appartamenti e degli spazi comuni sono invivibili, ultimo disservizio quello dell’ascensore dichiarato non utilizzabile dopo sopralluogo dei vigili del fuoco; l’ascensore risulta pericoloso per infiltrazioni di acqua che interferiscono con l’impianto elettrico e anche la “tromba” dello stesso ascensore pare essere non messa bene. Ricordiamo che in questo condominio di molti piani sono presenti anziani e persone con problemi di deambulazione.

Nelle ore notturne, ci riferiscono i residenti, il palazzo sembra letteralmente “scricchiolare”, le cantine sono perennemente allagate, frequenti sono le cadute di calcinacci negli spazi comuni e i vetri delle finestrelle degli stessi spazi comuni rotti, muri e soffitti distrutti dalle infiltrazioni di acqua, tubi esterni del gas privi di qualsiasi protezione, infiltrazioni di acqua anche all’interno degli appartamenti. Lo stesso scenario apocalittico è già stato lamentato anche dal condominio popolare che sorge di fronte.

Già da un anno Ravenna ha vinto il bando per fondi dalla regione di oltre 5 milioni di Euro per il progetto “Ravenna-Ambito San Biagio Nord Rigenerazione sociale, ambientale, architettonica funzionale” su un valore complessivo di 7.5 milioni di euro con la differenza di 2 milioni di euro subito disponibili provenienti da fondi di rotazione per alienazioni Peep. In questo progetto Acer è coinvolta come stazione appaltante e direzioni lavori e il progetto coinvolge direttamente i due palazzoni popolari di via Dorese 73 e 75 oltre ad un edificio in disuso di via Cicognani 15. Sollecitiamo ACER ad intervenire immediatamente nel ripristino della sicurezza minima a tutela dei condomini per poi portare a termine la riqualificazione totale. 

Mauro Bertolino - Coordinatore Emilia Romagna Alleanza di Centro per i territori

Torna su
RavennaToday è in caricamento