Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Calistri (Ambiente e territorio con Maiolini): "Riqualificazione della Ravegnana punto fermo del nostro programma"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

Riteniamo che, assieme alla Regione Emilia Romagna, si debba continuare con convinzione e determinazione nel sollecitare Anas perchè si proceda celermente e venga formalizzata la convenzione per lo studio di fattibilità dei lavori di riqualificazione della via Ravegnana. Avere al più presto una Statale 67 Ravegnana in condizioni di sicurezza e scorrevolezza è per noi condizione fondamentale non solo per il collegamento fra Ravenna e Forlì, ma anche per lo sviluppo di tutto il forese della zona sud di Ravenna. Bisogna raggiungere in tempi brevi un livello di progettazione sufficientemente definito, per inquadrare il tipo di intervento e permettere di inserire l’opera nel programma quinquennale di Anas. Auspichiamo che l’iter per la realizzazione dei lavori finalizzata al potenziamento di tale arteria (come noto altamente trafficata) non incontri intoppi, in modo da ottenere nei tempi più brevi possibile un degno collegamento fra due città come Forlì e Ravenna. Questo scopo si raggiunge solo diffondendo la consapevolezza della strategicità della riqualificazione di cui si tratta.

Fra le proposte ipotizzate dall’ Anas riteniamo più convincente quella che il sindaco indicò durante la commissione comunale CCAT del 21 settembre 2020, che prevedeva un adeguamento e potenziamento dell’attuale tracciato. Sarebbe invece troppo invadente e deleterio per l’ambiente, ma anche per le aziende agricole, scegliere una nuova sede stradale con lavori da realizzarsi in aperta campagna, con un consumo di suolo esagerato e un aggravio del già precario ecosistema. La rotonda sulla statale Adriatica dovrà essere eliminata lasciando spazio ad un sottopasso, come tra l’ altro indicato già da più di 20 anni nell’attuale PSC; l’incrocio con via Santuzza nei pressi della località Longana va messo in sicurezza con corsie dedicate alla svolta a sinistra; la strada potrebbe passare fuori dalle località di Ghibullo e Coccolia; le fermate del bus pubblico devono essere messe in sicurezza così come alcune curve pericolose e andranno inserite piazzole di sosta attualmente inesistenti. La riqualificazione della Ravegnana in questi termini sarà un punto fermo del nostro programma. 

Valerio Calistri, vicepresidente del consiglio territoriale di Roncalceci e candidato della lista Ambiente e Territorio con Maiolini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calistri (Ambiente e territorio con Maiolini): "Riqualificazione della Ravegnana punto fermo del nostro programma"

RavennaToday è in caricamento