Caos in consiglio comunale sulla cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Durante l'ultima seduta del Consiglio Comunale tenutasi a Russi giovedì sera, il gruppo Lega per Russi ha presentato proposta di ordine del giorno per conferire la cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre

Durante l'ultima seduta del Consiglio Comunale tenutasi a Russi giovedì sera, il gruppo Lega per Russi ha presentato proposta di ordine del giorno per conferire la cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre. 

"Il gruppo Lega per Russi - esordisce il capogruppo Andrea Flamigli - ha presentato la proposta di conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Segre per l’impegno profuso nel coltivare la memoria del nostro passato e nel raccontare la drammatica esperienza da lei vissuta, con l’obiettivo di evitare che tali periodi nefasti si possano ripresentare. La senatrice Segre e la sua testimonianza rappresentano un baluardo nella memoria storica del nostro Paese e, al di là di ogni tentativo di strumentalizzazione politica, essa stessa rappresenta indiscutibilmente un simbolo di libertà, di coraggio e di forza che può essere d’ispirazione soprattutto alle nuove generazioni, e di monito verso chi fa dell’odio la principale arma di confronto. Queste le motivazioni che ci hanno portato a presentare l'ordine del giorno in Consiglio. La seduta è stata temporaneamente sospesa su richiesta del Capogruppo Insieme per Russi Filippo Plazzi per conferire con i capogruppo Flamigni, Mazzoli e Zannoni".

"Plazzi - continua Flamigni - ci ha proposto un ordine del giorno, da sottoscrivere da parte di tutti e quattro i gruppi consiliari, totalmente analogo al nostro "arricchito" su indicazione di Zannoni (Cambia Ross) per meglio contestualizzare, a suo dire, il perchè concedere la cittadinanza onoraria alla Senatrice Segre, con riferimenti pretestuosi atti a travisare la vera volontà del nostro ordine del giorno. Entrambi gli ordini del giorno sono andati al voto, quello imparziale privo di finalità di strumentalizzare la Senatrice Segre presentato da noi e Maritozzi ha visto il voto favorevole di Russi Libera e Sicura in aggiunta ai due consiglieri di Lega per Russi. E' invece pienamente riuscita l'opera di strumentalizzazione da parte di Insieme per Russi e Cambia Ross che hanno votato favorevolmente un ordine del giorno preparato ad hoc per travisare quello presentato dalla Lega".

"La scelta di presentare questo ordine del giorno in tutti i comuni della provincia - afferma Samantha Gardin, Segretario Provinciale Lega - a favore della Senatrice Segre è fatta in quanto la Lega crede fortemente che il passato non debba essere dimenticato. Invece il Partito Democratico mostra solamente il suo vero volto di odio e intolleranza verso chiunque non la pensi come loro o non faccia parte del loro schieramento. I consiglieri Lega, Russi e Conselice in primis, stanno depositando in tutta la provincia l'ordine del giorno, vedremo se gli altri sindaci avranno vedute e coscienza più ampia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come al solito, una certa parte della sinistra, ormai la maggior parte purtroppo - esordisce Maritozzi, vicepresidente del Consiglio - travisa le proposte della Lega e legge tutto in una luce fosca e intrisa di malafede. Se le proposte vengono da parte loro, allora sono pure e non vanno minimamente criticate, pena l'accusa di essere fascisti o antisemiti o razzisti; se invece la proposta viene fatta da parte del centro destra, e in particolar modo dalla Lega, immediatamente parte un'invettiva carica di rancore e questa volta l'accusa è quella di strumentalizzazione." "I nostri avversari politici possono dire ciò che meglio ritengono e non saremo sicuramente noi a impedire loro di esprimere il loro pensiero - concludono Flamigni e Maritozzi - siamo però convinti che, nonostante si stia cercando in ogni modo di distorcere i nostri progetti, le nostre idee e i nostri valori fondanti, le persone comincino finalmente a rendersi conto di chi ci si possa davvero fidare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Imbocca la Classicana contromano: schianto tra due auto e un camion

  • Si tuffa nella piscina dell'hotel, poco dopo lo ritrovano morto in acqua

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Il suo corpo galleggiava in acqua: perde la vita in mare

  • Trovato senza sensi in acqua, morto un anziano turista in spiaggia

  • Ben 11 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, la metà collegati ad un gruppo di ragazzi rientrati dalla Grecia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento