rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Politica

Capitale della Cultura 2019, in senato Josefa Idem promuove Ravenna

Il Senato ha approvato all'unanimità le mozioni a sostegno alle città candidate a Capitale europea della cultura 2019, che impegnano il Governo ad appoggiare il programma Italia 2019

Il Senato ha approvato all'unanimità le mozioni a sostegno alle città candidate a Capitale europea della cultura 2019, che impegnano il Governo ad appoggiare il programma Italia 2019, quale opportunità per valorizzare la progettualità delle città candidate e occasione per aiutare la ripresa del Paese, secondo criteri di trasparenza e pubblicità, valutando parametri come la virtuosità fiscale e amministrativa e l'inclusività sociale. Nel suo intervento la senatrice del Pd Josefa Idem ha sostenuto la candidatura di Ravenna.

“Sono molte – ha affermato la senatrice nel proprio intervento in aula - le città italiane che hanno presentato la candidatura e solo alcune hanno passato le attente selezioni al fine di individuare le finaliste. Tra queste, posso dirlo con orgoglio, c'è anche Ravenna, la mia città, la cui candidatura è partita da lontano. Ravenna, città già ricca e in continuo fermento, grazie a questo progetto, ha vissuto un contaminarsi di idee e intelligenze: artisti, scrittori, filosofi, intellettuali, esperti europei, operatori culturali, tutti insieme, hanno incontrato la città per sviluppare, attraverso un lavoro collettivo, visioni, modelli e progettualità per la Ravenna del futuro”.

“Le ragioni di questa candidatura non si fondano soltanto sull’eccezionale persistenza di un patrimonio monumentale prestigioso. Ravenna è convinta di poter delineare in Europa un modello di città in cui può ben specchiarsi l'identità italiana. A partire da una storia che la consacra come luogo di incontro e di dialogo tra culture diverse, antico Ponte tra Oriente e Occidente, Ravenna si connota per la presenza di un capitale sociale e di un insieme di forze cooperative che hanno permesso in passato, e permetteranno sempre di più in futuro, la tenuta del tessuto civile di cittadinanza.  - ha spiegato Idem - Ravenna è la città della cooperazione, del  fare insieme, del fare rete, che attraversa in modo capillare i settori della cultura, dell’economia, della società. Questo carattere costituisce non solo una leva strategica di sviluppo, ma anche uno strumento per affrontare il cambiamento e le trasformazioni”.

“Tutte le città candidate – ha proseguito la Idem -  hanno già avviato importanti sforzi di ammodernamento e miglioramento del proprio tessuto urbanistico e infrastrutturale. Tutte le città hanno visto lavorare in sinergia le risorse migliori del proprio territorio e sono riuscite a coinvolgere migliaia di cittadini su tutto il territorio nazionale. Con questo progetto Italia 2019, il Governo ha la grande occasione di valorizzare pienamente la capacità, la bellezza e le spesso inespresse potenzialità del nostro Paese, rendendole volano di slancio economico e legittimando il ruolo centrale della nostra cultura nel contesto europeo e internazionale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitale della Cultura 2019, in senato Josefa Idem promuove Ravenna

RavennaToday è in caricamento