Politica

Carcere di Ravenna, visita di Morrone: "Più attenzione e risorse per la Polizia Penitenziaria"

Morrone, accolto dalla direttrice Carmela De Lorenzo e dal comandante Stefano Cesari, ha ricordato di aver visitato di recente la struttura carceraria ravennate, "un istituto - ha dichiarato - comunque ben organizzato"

"Il problema del sovraffollamento c’è. Ma l’emergenza carceri, anche a Ravenna, riguarda soprattutto l’organico ridotto della Polizia penitenziaria, l’equipaggiamento obsoleto e le difficili condizioni di lavoro". Lo ha affermato il deputato Jacopo Morrone (Lega) a margine della visita effettuata giovedì alla Casa circondariale di Ravenna, dopo l’aggressione subita nei giorni scorsi da tre agenti ad opera di un detenuto.

"Nei quattordici mesi di governo - esponente il parlamentare del Carroccio - la Lega ed io personalmente, come sottosegretario alla Giustizia con delega alla Polizia penitenziaria, avevamo messo tra le priorità un profondo rinnovamento del Corpo, prevedendo, per esempio, la dotazione di taser. Con il Conte bis sembra che si sia bloccato tutto. Il vero problema è che il M5s e soprattutto il Pd hanno altri interessi certamente diversi dalla tutela e dal miglioramento della situazione lavorativa delle Forze dell’Ordine, che, vogliamo ricordarlo, garantiscono la sicurezza delle comunità 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, in condizioni spesso inaccettabili”.

Morrone, accolto dalla direttrice Carmela De Lorenzo e dal comandante Stefano Cesari, ha ricordato di aver visitato di recente la struttura carceraria ravennate, “un istituto - ha dichiarato - comunque ben organizzato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Ravenna, visita di Morrone: "Più attenzione e risorse per la Polizia Penitenziaria"

RavennaToday è in caricamento