Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

Caso Ortazzo-Ortazzino, La Pigna: "Sì all'acquisto da parte del Comune"

La lista civica si oppone all'ipotesi di una perequazione con la società proprietaria della riserva naturalistica: "Potrebbe comportare una nuova cementificazione"

La lista civica La Pigna questione Ortazzo-Ortazzino torna a parlare della questione Ortazzo-Ortazzino, area naturalistica del Ravennate acquistata da una società immobiliare. "Lo spettro di una speculazione, conseguita attraverso un'acquisizione che comporterebbe nuova cementificazione per il territorio di Ravenna, è più che presente" sostiene La Pigna, che riferisce anche dell'ipotesi "di una perequazione con la società proprietaria della riserva naturalistica", una eventualità su cui la lista civica "esprime netta contrarietà poiché la cessione dell'Ortazzo-Ortazzino al Comune di Ravenna potrebbe comportare indici di edificabilità (leggasi ulteriore cementificazione) in altre area del Ravennate, ovvero una nuova speculazione edilizia".

"Siamo invece favorevoli affinché il Comune di Ravenna proceda senza indugio all'acquisto dell'area Ortazzo-Ortazzino contattando immediatamente la società proprietaria. Proprietà che in appena 2 mesi - da marzo a giugno 2023 - ha visto ben due passaggi di mano. Passaggi che fanno sorgere qualche dubbio e che, sulla base di notizie acquisite in città, condurrebbero ad un preciso soggetto ben noto nel mondo immobiliare - prosegue La Pigna - Rimane ancora da capire, non avendo ad oggi ricevuto alcuna risposta in merito da parte dell'amministrazione comunale e quindi del Sindaco de Pascale, perché il Comune non abbia proceduto all'acquisto dell'area naturalistica in oggetto, pur avendo inserito nel bilancio 2021-2023 la somma di 514.000 Euro necessaria per la suddetta operazione. Così come non ci è stata fornita alcuna spiegazione su come il Comune sia arrivato a quantificare il valore dell'area in Euro 514.000. E infine non ci è stato spiegato per quale motivo la suddetta somma stanziata per l'acquisto dell'area Ortazzo-Ortazzino, sia poi sparita dai successivi bilanci di previsione del nostro Comune".

Secondo La Pigna, il sindaco e la Giunta di Ravenna dovrebbero "chiedere con solerzia alla proprietà dell'area naturalistica alla Foce del Bevano, di attivare la sorveglianza anti incendio e di controllo degli ingressi nella stessa". La lista civica inoltre ha depositato una mozione che chiede all'Amministrazione Comunale "di procedere all'acquisto dell'area Ortazzo-Ortazzino, di escludere ogni ipotesi di perequazione, di indicare nel prossimo bilancio di previsione 2024-2026 la somma necessaria per l'acquisto dell'area stessa definendo la proposta da inviare alla proprietà e infine di proporre all'attuale proprietà la sorveglianza anti incendio ed il controllo degli ingressi nella stessa. Una mozione - conclude La Pigna - che chiaramente tende a favorire l'acquisizione dell'area Ortazzo-Ortazzino nel più breve tempo possibile, effettuando ciò inspiegabilmente non è stato fatto fino ad oggi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Ortazzo-Ortazzino, La Pigna: "Sì all'acquisto da parte del Comune"
RavennaToday è in caricamento