menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Che fine ha fatto il laser giallo? Sinistra per Ravenna interroga il sindaco

"Questo trattamento economicamente più conveniente rispetto alla terapia farmacologica, si effettua in pochi secondi senza alcun dolore per il paziente ed è possibile ripeterlo in caso di recidiva", viene spiegato nell'interrogazione

Il Gruppo Sinistra per Ravenna ha presentato un'interrogazione al sindaco Michele De Pascale per conoscere i motivi per il mancato utilizzo del "laser giallo micropulsato" per la cura di diversi tipi di maculopatia, una malattia che colpisce la retina provocando gravi problemi alla vista. "Questo trattamento economicamente più conveniente rispetto alla terapia farmacologica, si effettua in pochi secondi senza alcun dolore per il paziente ed è possibile ripeterlo in caso di recidiva", viene spiegato nell'interrogazione.

"Diversi cittadini ravennati hanno beneficiato di questa terapia, infatti l’Ospedale di Ravenna ha utilizzato il Laser Giallo Micropulsato per curare pazienti affetti da maculopatia retinosa grazie ad un contratto con un fornitore privato ma, da quello che ci è stato segnalato, l'utilizzo di questo trattamento è improvvisamente cessato - viene aggiunto -. Vogliamo conoscere le ragioni che hanno causato questa situazione e chiediamo al sindaco Michele de Pascale di intervenire all'Azienda Sanitaria affinché compia un investimento importante per il nostro territorio e per i nostri cittadini, acquistando direttamente il macchinario, per riprendere al più presto i trattamenti con il Laser Giallo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento