Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Chiusura dei ponti a Porto Corsini, Rolando (Lega): "Quali misure per contenere i disagi?"

"A fronte dei disagi oggettivi soprattutto per la comunità dei Lidi Nord che subiranno con la chiusura dei ponti, la giunta comunale è chiamata a rispondere in maniera costruttiva ad alcuni quesiti"

Il consigliere comunale uscente della Lega Gianfilippo Rolando e attuale candidato, viste le preoccupazioni dei residenti e lavoratori per la chiusura dei ponti di Porto Corsini, ha depositato un’interrogazione chiedendo un’intervento netto per sopperire ai futuri disagi. "A fronte dei disagi oggettivi soprattutto per la comunità dei Lidi Nord che subiranno con la chiusura dei ponti, la giunta comunale è chiamata con questa interrogazione a rispondere in maniera costruttiva ad alcuni quesiti - spiega Rolando - La misura del problema la vediamo con un esempio: con la Baiona non interrotta da Porto Corsini per arrivare in un punto come potrebbe essere il centro commerciale Teodora si percorrono 10 km, con la chiusura dei 2 ponti la distanza facendo il giro largo dalla Romea si raddoppia diventando 20 km. Visto tali circostanze applicate a tutte le variabili del caso, è necessario che la giunta muova una serie di interventi affinché la situazione nel territorio possa continuare ad essere accettabile".

Nell'interrogazione, il consigliere chiede a sindaco e giunta "se avessero già un piano per garantire servizi e contenere i disagi, se hanno previsto il raddoppio del traghetto e il libero passaggio per residenti e lavoratori, se sia possibile accorciare il tempo di chiusura totale dei ponti magari sostituendo ove possibile col traffico alternato, se sia previsto un monitoraggio costante di avanzamento lavori ad associazioni di categorie ed enti territoriali, se sia previsto un terzo bus per il servizio scolastico, se il trasporto pubblico sarà incrementato, se si ritiene necessario una mediazione per realizzare un presidio medico e veterinario temporaneo, se in caso di chiusura della Romea mentre i ponti sono chiusi vi sia già un piano alternativo per eventuali servizi di soccorso, 118 e pendolari, se si possa attivare una mediazione per aumentare l’illuminazione sulla Romea e se sia previsto per quanto ne compete il Comune una riduzione proporzionata alla chiusura del ponte di Tari, Imu e suolo pubblico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura dei ponti a Porto Corsini, Rolando (Lega): "Quali misure per contenere i disagi?"

RavennaToday è in caricamento