Ancisi: "Il comitato cittadino di Savarna, Grattacoppa e Conventello in campagna elettorale per il Pd"

L’assessore Fagnani rinuncia a partecipare all’assemblea indetta.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

"Entrando a gamba tesa a sostegno della campagna elettorale del Pd, il Comitato cittadino di Savarna, Grattacoppa e Conventello aveva pensato di convocare per lunedì, con grande rullo di tamburi, l'assemblea pubblica della propria popolazione, enfatizzando a più non posso la partecipazione di Roberto Fagnani in qualità di assessore ai lavori pubblici. L'assessore avrebbe parlato "dei lavori che stanno interessando l'illuminazione pubblica e la sistemazione delle strade all'interno del territorio dei nostri tre paesi". Sarebbero stati "ben accetti interventi, proposte, opinioni e domande da sottoporre all'assessore Fagnani!!". Dalla pagina facebook del Comitato sono stati "tutti invitati anche a scrivere come commento oppure tramite un messaggio alla pagina o ai consiglieri in privato domande, opinioni o commenti che vorreste fare all'assessore Fagnani, così da poterle raccogliere e girarle a lui per avere delle risposte quella sera!".

Per la legge sulla par condicio, tutte le pubbliche amministrazioni non possono però, durante la campagna istituzionale, svolgere attività di comunicazione istituzionale, salvo quelle "effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l'efficace assolvimento delle proprie funzioni". In questo caso, la comunicazione sulla convocazione dell'assemblea non è stata diffusa dall'amministrazione comunale, ma nel momento in cui Fagnani avesse effettuato in tale assemblea delle comunicazioni in veste istituzionale di assessore comunale, la violazione della par condicio sarebbe stata contestata. Fagnani, però, essendo stato messo a conoscenza delle modalità di pubblicizzazione dell'assemblea solo quando ne è stato informato tramite Lista per Ravenna, ha deciso, per ragioni di opportunità, visto il periodo elettorale, di non parteciparvi. Più realista del re è "chi si batte per una causa più del ragionevole e più di coloro che ne sono direttamente interessati" (dizionario internazionale Di Mauro) Nel caso, i dirigenti del Comitato cittadino in questione, che dovrebbero rappresentare imparzialmente tutta la cittadinanza dei loro tre paesi, sono stati più di parte del partito. Quando si raschia il barile, viene fuori il peggio. Si era già visto con le liste civetta. Nubi all'orizzonte".

Alvaro Ancisi, capolista di Lista per Ravenna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento