rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica

Concilazione, l'assessore Piaia al ministro Fornero: "Ripristinare fondi"

L'assessora Piaia, anche a nome del Tavolo provinciale Lavoro Conciliazione Salute delle Donne, si rivolge alla Ministra del Lavoro e delle Pari Opportunità "affinchè vengano ripristinati i finanziamenti"

L’assessore alle politiche e cultura e politiche di genere Giovanna Piaia promuove una denuncia pubblica per assicurare i finanziamenti dell’articolo 9 della legge 53 del 2000 sulla conciliazione lavoro e famiglia. In una lettera inviata alla Ministra Elsa Fornero esprime “preoccupazione e delusione sull'assenza di certezze riguardo la fonte di questo contributo importante e unico per le Aziende che realizzano progetti per la conciliazione, recependo la visione comunitaria che attribuisce al lavoro produttivo e riproduttivo  delle donne un importante valore sociale ed economico”.

L’assessora Piaia,  anche a nome del Tavolo provinciale Lavoro Conciliazione Salute delle Donne, si rivolge alla Ministra del Lavoro e delle Pari Opportunità “affinchè vengano ripristinati i finanziamenti di questa legge che propone una visione più moderna e umana nell'organizzazione del lavoro e promuove un'articolazione importante del Welfare Societario promosso dalle Aziende a favore dei propri dipendenti uomini e donne con una assunzione importante di responsabilita' sociale territoriale favorevoli anche alla buona immagine dell’azienda.

“A Ravenna le recenti iniziative legate alla conciliazione – spiega l’assessora - hanno all’attivo la partecipazione di 60 aziende private e 30 pubbliche ai corsi già finanziati con i fondi straordinari erogati dagli stessi Dipartimenti Pari Opportunita' e Politiche Familiari per promuovere azioni di positivo risultato sull’organizzazione aziendale. Una cifra esigua – sottolinea -  ma molto preziosa per ciò che ci ha permesso di realizzare. Non vorremmo davvero disperdere lo sforzo nella deludente prospettiva di non vedere rifinanziati i fondi per la Conciliazione, gia' ridimensionati negli anni scorsi”.
L’auspicio dell’assessora e del Tavolo Lavoro Conciliazione Salute delle Donne è che le sorti del finanziamento della legge 53 siano le stesse della legge 188 che vietava le cosiddette ‘dimissioni in bianco’, il cui ripristino è stato ottenuto grazie all’attiva mobilitazione nel Paese e nella nostra citta' per contrastare questa forma di abuso che avrebbe colpito soprattutto le donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concilazione, l'assessore Piaia al ministro Fornero: "Ripristinare fondi"

RavennaToday è in caricamento