menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conselice, il Consiglio comunale prende posizione contro la propaganda nazifascista

All’ufficio Anagrafe è possibile aderire ad una raccolta di firme per una proposta di legge di iniziativa popolare contro la propaganda fascista

Il Consiglio Comunale di Conselice ha approvato con 11 voti a favore, due sole astensioni e nessun voto contrario, un Ordine del Giorno presentato dal consigliere Tiziano Bordoni (del gruppo consiliare “Rifondazione – Partito Comunista Italiano – Per la Sinistra”), poi modificato con il contributo di emendamenti proposto dal consigliere Rita Brignani (del Gruppo di maggioranza "Oltre! con Paola Pula Sindaco") dal titolo finale “Riaffermare e rafforzare la validità della XII Disposizione della Costituzione Italiana e approvazione delle leggi contro la propaganda nazi-fascista”.

L’ordine del giorno parte dalla considerazione di un “risorgere, radicarsi e ramificarsi in Europa e in Italia di fenomeni nazifascisti, che si avvalgono sempre più spesso delle reti informatiche come strumento di propaganda e proselitismo”, e ricorda poi che il Sindaco della città martire di Stazzema, assieme a cittadini e associazioni, ha depositato alla Corte di Cassazione una proposta di legge di iniziativa popolare contro la propaganda fascista, di cui è in corso in questi giorni la raccolta firme anche all’ufficio Anagrafe del Comune di Conselice.

Con questo ordine del giorno il Consiglio Comunale richiede al Sindaco “di farsi promotore, sia verso la cittadinanza sia verso gli enti pubblici di ogni livello, delle disposizioni e delle proposte legislative presentate (una al Senato e due alla Camera) quali espressioni dei valori istituzionali dell’antifascismo”; inoltre invita il Parlamento a discutere e approvare tali leggi e “aderisce alla raccolta firme per la legge di iniziativa popolare contro la propaganda fascista, auspicando un’ampia adesione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento