Politica Conselice

Conselice, elezioni delle consulte dei cittadini: Paolo Pipitone il più votato

Domenica, dalle 9 alle 20, hanno votato complessivamente 761 cittadini, pari al 9,52% degli aventi diritto, con una punta del 16,27% a Lavezzola e un minimo del 5,70% a Conselice

Con lo scrutinio di lunedì mattina si sono concluse le operazioni di voto per le tre Consulte cittadine del Comune di Conselice. Domenica, dalle 9 alle 20, hanno votato complessivamente 761 cittadini, pari al 9,52% degli aventi diritto, con una punta del 16,27% a Lavezzola e un minimo del 5,70% a Conselice. Il più votato resta l'imprenditore edile lavezzolese Paolo Pipitone, con 147 preferenze, mentre a Conselice sono due donne a guidare la pattuglia della nuova Consulta: Margherita Priolo, con 76 preferenze, accanto a Franca Masironi, che ne totalizza 69.

La consulte saranno formate a Conselice da Margherita Priolo, Franca Masironi, Giuseppe Piatesi (44 preferenze), Angelo Formigatti (42), Libero Martelli (40), Daniele Paolini (35), Marco Passardi (30). Prima dei non eletti Lara Rimondi. A Lavezzola, oltre a Pipitone, entrano Marta Rambelli (80), Maria Teresa Barbieri (78) Rosetta Toschi (58), Ugo Bucchi (54), Cristina Luciani (49), Claudia Lusa (39). Primo dei non eletti Federico Quintavalli. A San Patrizio la nuova Consulta sarà formata da Paolo Lazzarini (36), Lorena Toschi (35), Alice Andraghetti (32), Samuele Lacchini (25), Paolo Passatempi (18), Rosanna Chersoni (5).

“Nonostante un'affluenza prevista sul 10% degli elettori, il risultato è positivo, perché mette in moto risorse e figure non riconducibili alle logiche tradizionali dei partiti presenti in Consiglio comunale - sottolinea il sindaco Paola Pula - e ci permette di sperimentare nuovi modi di partecipazione dei cittadini alla vita pubblica del paese, con gruppi di lavoro tematici o progetti specifici su cui impegnare parte del lavoro delle nuove Consulte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conselice, elezioni delle consulte dei cittadini: Paolo Pipitone il più votato

RavennaToday è in caricamento