menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Panizza (Gruppo misto): "Tenere sempre aperta la piscina per i disabili"

Tenere aperta la piscina come servizio indispensabile anche in caso di peggioramento della pandemia di Coronavirus. La richiesta viene da Emanuele Panizza, capogruppo Gruppo Misto

Tenere aperta la piscina come servizio indispensabile anche in caso di peggioramento della pandemia di Coronavirus. La richiesta viene da Emanuele Panizza, capogruppo Gruppo Misto che reputa "un servizio indispensabile che la piscina comunale offre alla cittadinanza per scopi terapeutici e che è stato purtroppo sospeso durante il lockdown, in quanto non erano disponibili protocolli di sicurezza per affrontare l’emergenza Covid. Ci sono persone che per patologie o disabilità temporanee o permanenti hanno assoluta necessità di frequentare la piscina per scopi fisioterapici e non solo chi soffre di disabilità fisiche, ma anche psichiche". Per esempio diversi ragazzi autistici hanno sofferto a dismisura l’inattività forzata durante il lockdown.

Sempre l'interrogazione: "Il Sindaco quale primo responsabile e tutore della salute dei propri cittadini, deve garantire per quanto nelle sue possibilità che le fasce più deboli vengano tutelate e con essi i familiari, che troppo spesso vengono abbandonati al loro destino.  Chiediamo all'amministrazione di istituire un protocollo per tenere aperta la piscina comunale e permetterne il suo utilizzo anche se in futuro dovesse essere imposto un ulteriore lockdown, e di prevedere un protocollo anche per la fruizione di spazi ove poter svolgere attività fisica quali ad esempio il camposcuola E. Marfoglia e l’area ex ippodromo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento