Politica

Cultura, Franceschini: "Dante 2021 per promuovere Italia nel mondo"

"La figura di Dante è universale – ha dichiarato il ministro Franceschini – e il lavoro da fare è molto"

Il Ministro per i beni e per le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, è intervenuto giovedì alla quinta adunanza del Comitato nazionale per le celebrazioni dei settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, presieduto da Carlo Ossola, chiamato a elaborare un programma di iniziative per il 2021. "La figura di Dante è universale - ha dichiarato il ministro Franceschini - e il lavoro da fare è molto. Il governo è impegnato a rafforzare le iniziative per questa importante ricorrenza e promuovere al meglio il suo genio nel mondo".

Il presidente Ossola, nel ringraziare il ministro per il prezioso sostegno alle attività del comitato, ha comunicato che sono numerose le iniziative già in cantiere sia in Italia, come la mostra alle Scuderie del Quirinale o il concerto di apertura delle celebrazioni a Ravenna con una composizione originale dedicata ai tre canti della Commedia, che all’estero, come ad esempio una presenza dantesca nel nostro padiglione nazionale a Expo Dubai 2020.

Il presidente inoltre ha sottolineato che sono già venti i progetti pervenuti al comitato e ha ricordato che è possibile sottoporre le iniziative compilando il modulo on line entro il 31 dicembre. Il modulo è accessibile dalla home page del MiBACT www.beniculturali.it o direttamente al link https://dantesettecento.beniculturali.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura, Franceschini: "Dante 2021 per promuovere Italia nel mondo"

RavennaToday è in caricamento